Home / Solana: miglior crypto del 2023 | ci sono davvero le basi per ripartire?

SOLANA 2023

Solana: miglior crypto del 2023 | ci sono davvero le basi per ripartire?

La migliore del 2023. Dopo aver toccato livelli di prezzo in singola cifra – e dopo che le notizie del fuggi fuggi si sono rincorse per diversi giorni – Solana risponde al fuoco e conferma la sua volontà e la sua capacità di rimanere sopra i 20$, mettendo un po’ a tacere, almeno sul breve, chi la voleva morta.

Tutto questo approfittando, anche se in modo relativamente ridotto, del boom di mercato che ha interessato anche Bitcoin e il resto del comparto, con una rincorsa che però era partita ben prima almeno da parte di $SOL.

Certo, la distanza dai massimi raggiunti da questo progetto è siderale, ma c’è chi continua a intravedere la possibilità di un $SOL che torni a fare la voce del leone. Possiamo comunque trovarlo su eTorovai qui per ottenere un conto gratuito di PROVA – un intermediario che permette di investire con i migliori strumenti di analisi e anche con il CopyTrader che permette il trading automatico. Per chi vuole prodotti più strutturati, abbiamo anche gli Smart Portfolios, sistema in paniere tematico dedicato anche alle cripto.

Solana sopra i 20$: il peggio è passato?

Le notizie delle ultime settimane riguardanti Solana non sono state delle migliori. Tutto è partito, al termine di un bear market già impegnativo, con il fallimento di FTX, un fallimento che ha messo fuori gioco uno dei sostenitori più importanti dell’ecosistema di $SOL e che gestiva diversi progetti al suo interno, direttamente o indirettamente.

Il crollo ha poi portato da defezioni importanti anche nel mondo dei NFT che utilizzavano l’infrastruttura di Solana. È stato il caso di y00ts e del suo progetto gemello DeGods, che poi però si è scoperta essere una mossa finanziata da Polygon Matic, protocollo che secondo indiscrezioni avrebbe messo sul tavolo la bellezza di 3 milioni di dollari per il creatore/gestore di questo progetto.

In un quadro del genere e con Solana che aveva già visitato prezzi inferiori ai 10$, in pochi avrebbero scommesso un solo centesimo sul progetto – o quantomeno sulla possibilità del coin relativo di risollevarsi.

E sarà stata proprio questa ondata di short a lasciare campo libero a long che si sono divertiti a forzare liquidazioni una dopo l’altra. Meccaniche di mercato che però ora sul medio e lungo periodo dovranno essere confermate da un ritorno di fiamma di Solana anche su altri fronti.

Solana Analisi per il 2023 - tanto da fare
C’è ancora tanto da fare

Guardare alla concorrenza

Guardare alla concorrenza può aiutare a chiarire il quadro all’interno del quale opererà Solana. C’è Aptos che promette fulmini e saette e che sta muovendosi effettivamente in tal senso. Tuttavia sembra ci sia spazio a sufficienza per entrambi, in un mercato che proverà a tornare rialzista.

Discorso poi diverso per tutta la cricca di progetti che erano qui prima di Solana e che potrebbero cercare di ostacolarne il recupero. Da Algorand che non sembrerebbe essere al top della forma a Tron. Passando anche per progetti ancora in divenire come Elrond, che forse potrebbero essere effettivamente fonte di maggiore problemi per Solana.

Per $SOL rimane inoltre la necessità di recuperare almeno in parte quanto perso in termini di pubbliche relazioni. Non è detto che ci riuscirà – e in questo momento non è detto che sia necessario.

Il caso di Bonk

È ancora qui, lotta, continua ad avere un prezzo altalenante e a impattare in modo considerevole sui volumi di scambio su rete Solana. Può durare in eterno? Chissà. Anche su Shiba Inu Coin in pochi avrebbero scommesso e invece è ancora qui a comunicare novità, a distanza di più di 1 anno.

Sarà lo stesso percorso per Bonk? Difficile dirlo. Certo è che per il momento si tratta di poco di più di scommesse affini all’azzardo, che come tali dovrebbero essere trattate.

In un momento di grave difficoltà per Solana però tutto fa brodo. E se servirà Bonk per mantenerla a galla, saranno in pochi a lamentarsene.

Info su Gianluca Grossi

Capo-redazione ed analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti
Notificami
guest

10 Commenti
Più votati
Più nuovi Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Giorgio
Giorgio
16 giorni fa

Grazie Gianluca per averlo detto!
Parlo di Elrond……..

NO JACOPO STAI FERMO, NON COMMENTARE CHE LUIGI SI INCAZZAAAAAAAA🤣🤣🤣🤣🤣

Luigi Pesci
Admin
Luigi Pesci
16 giorni fa
Reply to  Giorgio

Ma davvero mi fate così cattivo?

Ogni giorno cado dalla sedia…

Giorgio
Giorgio
16 giorni fa
Reply to  Luigi Pesci

Ma no Luigi, si fa per ridere……sei il mio preferito 😉…….

jacopo
jacopo
16 giorni fa
Reply to  Giorgio

mavalà! Siamo in un mondo in cui FTT, token di un exchange FALLITO, è passato in un mese da 0,84 a 2,30. In pratica ha fatto +200%. Di cosa stiamo parlando? 😀

p.s. il vero antagonista di solana è Wax, ve ne accorgerete col tempo anche se io ve lo dico da due anni. E’ nato per fare quello che fa Solana, ma prima di lei e meglio di lei. Ad oggi la sua blockchain fa da sola più transazioni di tutte le altre messe assieme, e tanto per gradire oggi ha fatto un +15%, sulla settimana un onesto +40%. Ma vabbè, non ha nessun influencer prezzolato dietro, voi compratevi solana e osservate i movimenti ridicoli che fa solana, che ormai assieme al gemello FTT è teatro dei più maldestri pump & dump della storia. Lunga vita a solana, progetto tecnologicamente validissimo, decentralizzato quanto basta e dal roseo avvenire 🙂
E compratevi il cellulare di solana, mi raccomando, sarà assolutamente a prova di hacker (che fine ha fatto a proposito? XD)

jacopo
jacopo
16 giorni fa
Reply to  jacopo

ah giorgio fammi un favore: piantala di tirarmi in mezzo quando si parla di solana o ethereum o quello che è, che sennò finisco sempre per rispondere. Ognuno si compri quello strac**** che vuole e si faccia le sue analisi.
Grazie 🙂

Giorgio
Giorgio
16 giorni fa
Reply to  jacopo

🤣🤣e no!
Che gusto c’è allora??
Poi se ti stuzzico e tu rispondi è perché vuoi essere stuzzicato.
Stai facendo un po la prima donna??🤣🤣🤣
Scherzo scherzo non ti incazzare 🤣🤣🤣però, un po il dubbio…..o no Luigi?🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣

jacopo
jacopo
16 giorni fa
Reply to  Giorgio

ok, una settimana di silenzio stampa. Vediamo se le cattive funzionano -_-

Giorgio
Giorgio
16 giorni fa
Reply to  jacopo

🤣🤣🤣ok per una settimana ogni mio commento inizierà con…..” cosa direbbe Jacopo?”
Così ti interpreto e ti sostituisco.
Poi ovviamente mi do anche la risposta…….finirò di sicuro a litigare con me stesso🤣🤣🤣🤣🤣

Klaus Marvin
Klaus Marvin
16 giorni fa

Al World Economic Forum di Davos Teana Baker, mi sembra si chiami così, comunque vice presidente di fintech Circle, ha indicato che il periodo di totale speculazione nel mercato delle criptovalute è finito e le aziende del settore e gli investitori si stanno concentrando sui casi d’uso reali della tecnologia. C’è da credere a queste dichiarazioni? Mi sembra che su Solana ci sia invece una forte speculazione. Si sa che la maggior parte di chi partecipa ai convegni di Davos fa parte di quella categoria di persone del tipo “fate ciò che vi dico e non quello che faccio io”. Comunque vada l’importante è rivedere una bella mandria di tori su tutto il comparto. Buona giornata