Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 ore

Home / CELO boom in un mercato fiacco: ecco perché…

CELO boom in un mercato fiacco: ecco perché…

CELO colpisce ancora. In una giornata pessima, al termine di una settimana sicuramente non entusiasmante per il settore, questo token viaggia con aumenti in doppia cifra, superando abbondantemente la soglia dei 5$.

Niente di stupefacente, almeno per noi, che seguiamo molto da vicino questo progetto e sul quale vi abbiamo tenuto costantemente aggiornati. Ci sono diverse novità, sia tecnologiche che commerciali, che rendono questo network uno dei più caldi all’interno del mercato delle criptovalute di oggi.

CELO boom in doppia cifra
Una giornata incredibile per CELO

Novità delle quali parleremo nel corso di questo approfondimento, su uno dei progetti più brillanti dell’intero comparto.

Dall’ingresso di Deutsche Telekom a cEUR

Le due novità principali degli ultimi giorni, che stanno spingendo CELO in alto anche durante una fase bearish per tutto il mercato riguardano la chiusura dell’accordo con Deutsche Telekom e l’attivazione di un nuovo stablecoin all’interno del progetto – che sarà basato, e questa è una novità quasi assoluta – sull’Euro.

  • Deutsche Telekom entra in CELO

Sia con un investimento sostanzioso – che non è stato però ancora definito nei dettagli – sia acquistando dei quantitativi importanti della criptovaluta di riferimento. Questo, con ogni probabilità, al fine di integrare all’interno dei propri servizi quanto viene offerto da CELO, ovvero una piattaforma di pagamento rapido, basata su blockchain e che utilizza stablecoin per il settlement. Fino a pochi giorni fa in dollari. E da poco, come vedremo, anche in euro.

  • Lo stablecoin legato all’euro

Siamo abituati sulle nostre pagine ad occuparci di stablecoin importanti e ben capitalizzati. È il caso di Tether, che è di gran lunga il più utilizzato sugli exchange – e anche di USDC, che fa capo a Coinbase e ad un consorzio di altre aziende del settore. Entrambi questi stablecoin sono però legati al dollaro e potenzialmente – per i pagamenti di tutti i giorni in Europa – poco utili.

La novità introdotta da CELO, cEur, sarà invece vincolata e ancorata all’Euro, permettendo ai servizi di questo network di essere utilizzati anche dalle nostre parti. Senza che sia necessario ragionare… in dollari.

Un progetto in forte espansione

CELO fa parte da sempre della nostra lista di criptovalute emergenti per un motivo semplice: è uno dei progetti commercialmente più forti, interessanti e di reale utilità per l’economia reale, anche minuta.

Tramite CELO tutti possono pagare e ricevere pagamenti su blockchain, in modo rapido e a basso costo, anche ancorati a stablecoin che replicano esattamente il valore delle divise nazionali e continentali che utilizziamo nella vita di tutti i giorni. La recente partnership con Deutsche Telekom è soltanto l’ennesima dimostrazione di quanto di buono ci sia in questo network e delle sue potenzialità presenti e future.

  • Conviene investire adesso?

Le previsioni di medio e lungo periodo sul token interno di CELO sono rialziste praticamente per tutti gli analisti. Il tasso di penetrazione commerciale del progetto procede spedito e tutto lascia pensare che, nel futuro, continueremo a sentirne parlare. Gli ottimi risultati ottenuti sul mercato oggi potrebbero non essere un’eccezione. Ma la norma dei prossimi mesi per CELO.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *