Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / CELO vola prima del fork: la nostra analisi

CELO vola prima del fork: la nostra analisi

In una giornata complessivamente pessima per il mondo delle criptovalute, è CELO a brillare. Progetto del quale abbiamo già parlato più volte sulle pagine di Criptovaluta.it e che fa registrare un forte aumento di valore, che ha portato il token a superare la soglia dei 6$ di valore.

Ci si avvicina, a grandi passi, a quello che è stato il massimo storico, toccato soltanto poco meno di un mese fa, per un progetto dalla fortissima spinta propulsiva in termini commerciali. E con un grande fork ormai a poche ore dall’implementazione.

CELO vola sul mercato - la nostra analisi da Criptovaluta.it
Celo: è boom sul mercato – superata quota 6$

Una situazione idilliaca per tutti coloro hanno già investito su CEL. Criptovaluta che troviamo anche da Coinbase (qui per un conto gratuito), exchange che permette l’acquisto diretto tramite carta o bonifico. Il primo degli exchange a quotarsi al NASDAQ e che offre anche il programma Earn, tramite il quale poter guadagnare criptovalute semplicemente guardando video e rispondendo a domande.

Un intermediario sicuro e ideale per investire direttamente in cripto poco diffuse come appunto CEL.

Il fork responsabile del boom? Non solo

La grande notizia di questi giorni su CELO riguarda il prossimo fork del progetto, che avverrà durante il prossimo 19 maggio e che porterà tante novità al progetto, che cercheremo di riassumere brevemente. Scenderanno le gas fee, rendendo il network ancora più performante, così come verranno introdotte tante novità, che permetteranno inoltre un’integrazione piena con i protocolli di CosmosSolana e Near.

Un fork che permetterà anche la connessione con tool legati al mondo di Ethereum, come MetaMask e che quindi aumenterà i casi d’uso di questo network e della relativa criptovaluta.

Celo fa anche parte della nostra rassegna di criptovalute emergenti, con il nostro staff che ha individuato in tempi non sospetti il grandissimo potenziale offerto da questo network. Già utilizzatissimo in diversi paesi africani per i pagamenti in P2P e presto probabilmente anche in Europa, grazie all’investimento di Deutsche Telekom nel progetto.

Le prospettive ci sono tutte e rendono questo network molto interessante in particolare per chi ha prospettive di medio e lungo periodo, senza farsi necessariamente tentare soltanto dai gain di breve periodo, che pur nelle ultime 24 ore sono stati consistenti.

  • I pagamenti in mobilità, stablecoin e i risultati di un’idea vincente

CELO si trova ad un’intersezione interessante, che ha capitalizzato diversi aspetti della Finanza Decentralizzata, portandola però in una nicchia di cui pochi progetti, paradossalmente, si occupano.

Parliamo della possibilità di pagare e gestire dei micro-conti tramite smartphone, cosa che è molto allettante soprattutto in quei paesi dove una larga fetta della popolazione non ha accesso a servizi bancari, ma non solo, come denota l’interesse anche di gruppi europei alla sua tecnologia.

Conviene investire adesso su CELO?

Siamo sempre contrari al farsi stuzzicare da grandi momenti di crescita per considerare una criptovaluta, a meno che questo interesse non dovesse tradursi in un orizzonte di medio e lungo periodo.

Nel caso di Celo ci sono tutti i presupposti per un impegno di questo tipo. Riteniamo, come abbiamo messo nero su bianco nella nostra guida ai migliori token emergenti, che questo sia uno dei progetti più interessanti anche per il medio e lungo periodo. Con prospettive guidate anche dalle ultime innovazioni tecnologiche del token.

Innovazioni che porteranno Celo al suo stadio successivo e ad una migliore integrazione con i più grandi progetti del settore DeFi. Le possibilità sono innumerevoli e i presupposti di crescita molto forti. Noi continueremo a seguirla, giorno per giorno, sulle pagine di Criptovaluta.it. Consci ancora una volta di aver segnalato ai nostri lettori, in netto anticipo, un token che in pochissimi conoscevano. E che oggi sta raccogliendo quanto seminato.

Con un’avvertenza particolare per quanto riguarda la volatilità. Celo è ancora lontano dai suoi massimi e le correzioni sul breve periodo possono essere dietro l’angolo. Investiamo con attenzione e possibilmente con una buona diversificazione in termini di portafoglio.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *