Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Bitcoin fermo | Parte la stagione altcoin di SOL, ETH, AVAX, MATIC

Bitcoin fermo | Parte la stagione altcoin di SOL, ETH, AVAX, MATIC

+EDITORIALE CRIPTOVALUTA.IT+ È un’analisi che circola sempre più insistentemente tra gli esperti di mercato delle criptovalute. Con Bitcoin che sembra essere fermo intorno ai 50.000$, sono altri i protocolli ai quali dobbiamo guardare per le prossime settimane.

Cosa che sarebbe confermata anche dalle ultime giornate di scambi, che hanno visto BTC relativamente fermo al palo rispetto a Ethereum, ma anche a tanti altri progetti che non tanti, al di fuori degli esperti, tengono in considerazione.

Bitcoin arretra rispetto a principali Altcoin: ma quali sono i migliori da seguire?

Progetti che troviamo su piattaforme come eToro (qui per ottenere un conto dimostrativo di prova gratuito e illimitato), ideale per chi volesse iniziare ad allargare i propri orizzonti in termini di investimento nel mondo delle criptovalute. Troveremo funzionalità avanzate come il CopyTrading per copiare i migliori, per spiare le loro posizioni ed imparare dai loro errori.

O potremo decidere di investire tramite i CopyPortfolios, panieri di beni che includono il top in termini di criptovalute, scelte tra le 30+ selezionate dall’intermediario. Il tutto con un minimo di investimento di soli 50 dollari per passare al conto reale.

Siamo nella altcoin season? I segnali di questa tendenza

Le voci di una alt season, ovvero di una stagione dove gli altcoin recuperano dominance a Bitcoin si fanno sempre più insistenti, complici le ottime performance che molti dei progetti alternativi a BTC stanno ottenendo sul mercato.

C’è però da aggiungere un ulteriore chiave di lettura a questo tipo di analisi: perché se è vero che molti altcoin – a partire da Ethereum stanno ottenendo dei grandi risultati sul mercato – è altrettanto vero che si tratta di una ciclicità ormai chiara del mercato, con i momenti di forza di BTC che lasciano il passo a quelli degli altcoin e viceversa.

I migliori progetti da tenere in considerazione per l’investimento: scopriamoli insieme

Che si tratti o meno della stagione degli altcoin, i progetti vanno sempre scelti con cura. Un buon punto di partenza sono i coin inseriti già nel nostro portafoglio, 46 progetti scelti per il loro possibile rendimento di breve, medio e lungo periodo. Per chi ha bisogno invece di una selezione più ristretta, magari per comparto, ecco la nostra sintesi sui migliori progetti del momento.

Scelte altcoin  di Criptovaluta.it
Le nostre prime tre scelte sul breve
  • Ecosistema: Solana

Siamo certi del fatto che Ethereum continuerà ad essere il secondo protocollo per capitalizzazione di mercato e probabilmente il primo per volumi di utilizzo ancora a lungo. Tuttavia ci sono pochi protocolli che possono insediarne la leadership come fa Solana. Output altissimo, alto numero di transazioni e ecosistema vivace e già ricco di grandi prodotti. Da seguire già dai prossimi giorni.

  • DeFi: AAVE e Compound

Sono i cavalli di battaglia di Criptovaluta.it già da diverso tempo. Una scommessa che abbiamo ampiamente vinto – con chi ci ha seguito che ora si trova in cassa token di valore altissimo. Uno dei punti di forza di AAVE e Compound è il fatto di essersi aperti per primi al mondo istituzionale, fornendo già gli strumenti per il loro ingresso. Nonostante la grande crescita, siamo soltanto all’inizio.

  • Tokenizzazione asset finanziari: Avalanche

Un’altra scommessa che ci vantiamo di aver vinto. Abbiamo iniziato a parlare di Avalanche quando nessuno la conosceva. I target da noi fissati sono stati raggiunti e superati, target che come spesso accade ci hanno attirato non poche critiche. E invece oggi Avalanche si conferma uno dei progetti più solidi in uno degli ambiti più importanti del futuro delle criptovalute: la tokenizzazione degli asset finanziari.

  • Parachain e comunicazione tra blockchain: Polkadot

In moltissimi l’avevano data per spacciata a causa di un’estate vissuta decisamente sotto tono. E invece, anche grazie alla forza del suo canary network Kusama, Polkadot è tornata a volare e non sembra avere alcuna intenzione di volersi fermare. Ancora una volta questo a dispetto di quanto raccontavano tanti sedicenti esperti, che avevano iniziato ad organizzare un funerale per un protocollo che è vivo e vegeto.

Ci sono tanti altri progetti che riteniamo degni di essere seguiti molto da vicino, anche per chi non dovesse preferire una diversificazione estrema del proprio portafoglio, tra i quali citiamo anche PolygonBosonAlgorand. Ma a nostro avviso, almeno sul breve, saranno questi i protocolli in grado di spingere ancora più in alto tutto il comparto.

Progetti che possiamo trovare anche sulla piattaforma Capital.com (qui per aprire un conto demo gratuito e senza limiti), intermediario ideale in quanto dotato di oltre 235 coppie sulle criptovalute – con MetaTrader 4 e TradingView per investire con strumenti professionali – mentre è disponibile anche un algoritmo di intelligenza artificiale per l’analisi del proprio portafoglio e dei propri errori.

No, Bitcoin non batterà in ritirata

La forza relativa maggiore del settore degli altcoin non deve necessariamente significare una ritirata per Bitcoin, che comunque continua a difendersi strenuamente intorno a quota 50.000$ e che sembrerebbe aver passato indenne anche il weekend, con una fase di accumulo e movimenti laterali che lasciano presagire un’altra cosa verso l’alto.

  • Sarà la settimana di El Salvador

Mancano ormai meno di 48 ore all’avvio della più grande operazione di normalizzazione di Bitcoin. Martedì 7 settembre BTC sarà valuta avente corso legale a El Salvador, un processo avviato durante quest’estate e che arriverà al suo culmine tra meno di due giorni. Gli effetti potranno essere considerevoli? Sì, sul medio e lungo periodo, in attesa che si avvii un effetto cascata che coinvolgerà anche altri paesi.

  • Bitcoin tecnicamente pronto a volare

E su questo sono in pochi, anche tra i più tecnici degli analisti, ad avere dubbi. La fase di accumulazione è ripresa, con molti dei grandi portafoglio che han ripreso a fare incetta di BTC: altri movimenti laterali che ci ricordano la fase durante la quale BTC è stato intrappolato tra i 30.000$ e i 40.000$. Tutti gli indicatori segnalano una certa forza per il re delle criptovalute. Così come testimoniata anche dalle nostre previsioni Bitcoin. Anche se gli altcoin possono sembrare più forti in questo momento, smobilitare le proprie posizioni su BTC non sembrerebbe essere una grande idea.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *