Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Criptovalute: la paura è già finita! Risalita verso nuovi massimi? Analisi

Criptovalute: la paura è già finita! Risalita verso nuovi massimi? Analisi

Torna il sereno su tutti i mercati, con tutte le criptovalute tra le prime 100 per capitalizzazione che nel momento in cui scriviamo sono in positivo rispetto a ieri, spinte da una sorta di calma e di ottimismo che sono tornati sui mercati.

Il peggio sembrerebbe alle spalle, con tutte le principali criptovalute del mercato che sono ripartite e che puntano a sfondare le prime resistenze all’interno di questa giornata. Ipotesi che però deve essere confermata tanto dalle analisi tecniche, quanto da un approccio multi-mercato.

Criptovalute e paura - tutto finito? Analisi di Criptovaluta.it
Pronti a volare? L’analisi di Criptovaluta.it

Una finestra di crescita, anche importante, sembrerebbe esserci. Possiamo investirci con eToro (qui per aprire un conto demo dimostrativo con capitale virtuale) – che ci offre a listino non solo Bitcoin, ma tutte le altre principali criptovalute – per un totale di 30+.

Al suo interno grafici dettagliati e con tutti gli strumenti dell’analisi tecnica, insieme a servizi fintech come il CopyTrader per copiare i migliori investitori o spiare come stanno comprando e vendendo. E chi preferisce un investimento distribuito, ha a disposizione i CopyPortfolios – panieri con dentro le migliori cripto del mondo. Quando vorremo passare al contro reale, potremo farlo versando solo 50$.

Torna il sole sui mercati – la situazione globale

Abbiamo già approfondito il caso Evergrande, con il gruppo cinese che sembrerebbe per il momento capace di sopravvivere e di ristrutturare almeno parte del suo debito. La notizia che tutti i mercati aspettavano – in particolare quelli azionari – che seppure in misura minore rispetto a quelli delle cripto, avevano aperto la settimana in modo disastroso.

Ora invece, in parallelo con quanto stiamo vedendo su Bitcoin e su tutte le principali criptovalute, le migliori borse recuperano, almeno in parte, le perdite accumulate durante gli ultimi giorni. Tuttavia – e questo allo scopo di una disamina concreta delle condizioni attuali del mercato che poi finiscono per ripercuotersi anche all’interno del mondo delle criptovalute – è bene ricordare che non siamo ancora sulla terraferma.

L’indice della paura è in leggero miglioramento (il numero più basso corrisponde a maggiore paura sui mercati)

E che ci sarà bisogno di ulteriori segnali rassicuranti affinché i mercati tornino a ritenere appetibili asset cripto che, secondo qualunque benchmark, oggi sono investimenti ad alto rischio.

Il mercato deve confermarsi: ecco le resistenze da superare per tutti i principali token

Il mercato delle criptovalute oggi deve confermarsi al rialzo – per scacciare i timori di una nuova contrazione, dopo che rispetto a ieri diversi dei principali token viaggiano addirittura con rialzi in doppia cifra.

  • Per Bitcoin è cruciale tornare sopra i 45.000$

Possibilmente prima del weekend. Da questa mattina il livello sul quale si stanno dando battaglia orsi e tori è sui 44.000$, senza che nessuno dei due team riesca ad avere definitivamente la meglio. Tenere sopra i 43.000$ rimanderebbe la partita a domani, mentre superare i 45.000$ confermerebbe lo spazio di un importante recupero verso i 50.000$.

  • Per Ethereum sono i 3.200$ il livello fondamentale

Stesso discorso può essere fatto per Ethereum, che pur mostrando una forza relativa superiore a Bitcoin, dovrà confermarsi sopra i 3.200$ per innescare un nuovo sentiment chiaramente rialzista tra gli investitori. Il mercato è relativamente fiacco in mattinata – con pochi ordini e volumi relativamente contenuti, in particolare dopo una corsa come quella della nottata.

  • Ripple può dire la sua: 1$ e oltre?

Ripple, – nonostante ieri siano arrivate pessime notizie dal tribunale – si conferma in un buono stato di salute, giocandosela oggi intorno al dollaro di prezzo per singola unità. La situazione rimane però altrettanto incerta – e se gli orsi dovessero riprendere controllo del mercato, si tornerebbe sui 0,96$ a giocarsela per il futuro della settimana.

Nel complesso un outlook positivo

Il ritorno relativamente rapido di Bitcoin intorno a quota 44.000$ è comunque segnale di una grande forza per il comparto – con le contrazioni che si sono verificate nelle ultime giornate che da molti degli analisti vengono ormai considerate rumore prima che si arrivi ai target price BTC che abbiamo fissato nelle nostre previsioni.

È un’opinione che condividono anche i nostri analisti, con una piccola aggiunta per l’analisi: i movimenti alternati delle ultime ore sembrano essere una fase di accumulazione, che potrebbe montare verso una nuova bull run e una leg up di importanti proporzioni.

Tutto questo mentre si attende che si svegli l’America e torni a investire sul rialzo o sul ribasso del comparto. Se c’è una lezione, l’ennesima, che possiamo trarre da queste ultime giornate di scambi – è che le criptovalute sono forti, e anche eventi particolarmente avversi non riescono a sfondare il settore.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

One comment

  1. Un comportamento che vedo ripetersi praticamente sempre é: il mercato va giù? Bitcoin perde MENO di Ethreum e quasi tutte le Altcoin (salvo eccezioni del momento). Il mercato sale? Bitcoin guadagna MENO di eth e altcoin.
    Quello che personalmente sto facendo, con buoni risultati, è convertire tutto in Bitcoin nei momenti rischiosi (certo, a saperli! ma il timore per la Evergrande era telefonato, ad esempio) e riconvertire subito nelle altcoin che seguo appena la situazione dà segni di miglioramento (certo, a conoscerli! Ma magari con un giorno di ritardo si vedono). Sarebbe più vantaggioso passare alle stablecoin nei momenti di discesa, ma non mi fido ancora al 100%, mi dà più certezze di solidità BTC!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *