Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Shiba Inu Coin Fa Paura | Il successo di SHIB che tutti temono – Analisi

Shiba Inu Coin Fa Paura | Il successo di SHIB che tutti temono – Analisi

+EDITORIALE CRIPTOVALUTA.IT+ Il nostro classico appuntamento domenicale non può che parlare – questa settimana – di Shiba Inu Coin, il protocollo cripto che è cresciuto di oltre il 75% settimana su settimana e che è entrato a far parte anche dei primi 10 per capitalizzazione (con qualche questione da rivedere anche su questo riguardo).

Un progetto che si merita il nostro approfondimento della domenica anche perché, con ogni probabilità, è proprio su queste pagine che ne avete sentito parlare per la prima volta, dato che siamo stati i primi, almeno in Italia, a seguire il progetto.

I soliti noti su SHIB - la nostra analisi completa
Editoriale domenicale interamente rivolto al successo di Shiba Inu Coin… ascesa che tutti temono….

Un progetto che continua a vedere volumi di scambio molto alti e sui quali in molti continuano ad investire. Possiamo farlo con la nota piattaforma eToro – vai qui per ricevere un conto virtuale gratuito con incluse funzionalità di AUTO-TRADING – prima piattaforma di una certa importanza ad includere nei suoi listini questa criptovaluta.

È l’intermediario che offre anche il CopyTrading – per copiare i migliori o spiare tutte le loro mosse – e che propone i CopyPortfolios, dei portafogli smart che includono diverse criptovalute in un solo asset, come se fossero ETF ma senza commissioni. Possiamo iniziare ad investire con un conto reale versando 50$.

Coinmarketcap, Business Insider e oltre: la movimentata settimana di $SHIB

L’ultima settimana di $SHIB passerà sicuramente alla storia non solo di questa criptovaluta, ma più in generale del comparto. Per la prima volta abbiamo tra le prime 10 criptovalute per capitalizzazione due meme coin e capitali molto importanti che sono stati riversati su protocolli che, almeno tra i puristi, non dovrebbero avere ragion d’essere. È stata anche la settimana che ha scoperto il nervo di stampa e servizi specializzati e non, che hanno inanellato una serie di pessime figure, che hanno mandato su tutte le furie gli appassionati di Shiba Token.

  • Il caso Coinmarketcap

Senza alcun tipo di preavviso su Coinmarketcap – che è il sito più utilizzato del mondo per seguire le quotazioni delle principali criptovalute, legato a Binance – ha aumentato la quantità riportata di $SHIB esistenti. Cosa che ha fatto partire tutta una serie di teorie del complotto, che hanno trovato gioco facile a diffondersi via social network. C’è chi ha parlato di manipolazione da parte dei gestori del protocollo, chi ha cianciato di rug pull più articolato e chi ancora ha accusato gli investitori dell’ultim’ora di essere dei gonzi. Tutto poi rientrato quando uno degli account più importanti dell’ecosistema $SHIB ha chiarito la posizione di Coinmarketcap. È stato fatto un errore, che sarebbe in via di soluzione da parte degli ingegneri del gruppo.

  • Crypto.com con la doppia campagna

Abbiamo anche parlato del recente impegno di Crypto.com, che prima ha lanciato una campagna per vincere Shiboshi e $SHIB, poi ha lanciato un sondaggio su Twitter che è già tra i più popolari della settimana.

ShibArmy, dovremmo aggiungere #SHIB come metodo di pagamento per Crypto.com Pay?

Si tratta del servizio interno di pagamento di Crypto.com, del quale abbiamo ampiamente su queste pagine e che aiuterebbe – e di molto – l’utilizzo di $SHIB fuori dai circuiti meramente speculativi. Le votazioni saranno aperte per tutta la giornata di oggi.

La questione wallet – il grande abbaglio di Business Insider

Business Insider è una pubblicazione molto rispettabile e con una certa reputazione nel mondo della finanza. Quando si occupa però di criptovalute, non sempre offre il meglio di sé. Il recente articolo mandato online – e poi completamente rivisitato – accusava il network di Shiba Inu Coin di essere nelle mani, per oltre il 70% della supply, di meno di 10 account.

Questo sarebbe anche tecnicamente vero, se non fosse che il primo account, facilmente consultabile su Etherscan, è in realtà l’account di burn del protocollo, che ha ad oggi ~50% degli $SHIB mai prodotti e che dunque non potranno essere mai recuperati.

Si potrebbe obiettare, come ha già fatto un nostro attento lettore, che comunque i primi 10 account hanno una parte molto rilevante degli $SHIB rimasti in circolazione, ma anche qui va fatta qualche precisione.

Nei primi 10 abbiamo 3 exchange, ovvero BinanceCrypto.com e Huobi, i cui $SHIB detenuti appartengono a migliaia di persone che li tengono, tramite queste piattaforme, in portafoglio. Si tratta pertanto di somme molto importanti, ma che in realtà fanno capo ad individui diversi, seppur tecnicamente raggruppati all’interno dello stesso wallet. La situazione può essere facilmente verificata tramite Etherscan.

Quella di Business Insider è stata una figuraccia in piena regola, con il giornale online che è corso ai ripari correggendo e scusandosi. Fine della storia e un altro punto a favore per Shiba Token.

Anche su Instagram MCC parla male di Shib…

Marco Camisani Calzolari, rispondendo ad un utente che gli chiedeva pareri su shib, ha risposto definendo il coin pari al “casinò online“.

Criptovaluta.it ha stigmatizzato subito la cosa in un tweet, ben consci che, offendere interi comparti da “non addetti ai lavori” non fa certamente onore a questi signori…

Si, è proprio vero, Shib è diventato un fenomeno mediatico così tanto di rilevanza, che in fin dei conti, che se ne parli male o bene, l’importante è che lo si faccia. I presunti guru di internet, che ne parlano male, magari lo stan facendo proprio perchè shib sta assumendo così tanta rilevanza e popolarità?

Investimenti, rischio e giochi: su $SHIB c’è bisogno di una discussione seria

Chiudiamo il nostro editoriale della domenica segnalando anche i discorsi che stanno puntando su ludopatia e altre questioni molto complesse che riguardano il mondo degli investimenti (e non solo quello delle criptovalute). Questioni che dovrebbero essere affrontate con maggiore serietà e non con la leggerezza di un commento online.

Sì, operare su asset di questo tipo è rischioso, l’altra faccia della medaglia degli incredibili ritorni fatti registrare negli ultimi giorni. Sì, non si tratta di operazioni adatte a tutti e dovremmo valutare attentamente investimenti troppo corposi. Ma no, siamo almeno a nostro avviso distanti dal gioco d’azzardo, come molti analisti e molti privati, forse scottati dall’aver perso il treno, hanno detto e scritto.

$SHIB potrà mantenere il suo status, o forse no. Sta di fatto che sono mesi che smentisce punto per punto quanto detto dai suoi detrattori. Tutto questo all’interno di un mercato che è stato tutto fuorché brillante durante l’ultima settimana, fatta eccezione per la grandissima performance di Ethereum, anche questa in parte spinta proprio da $SHIB.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

19 commenti

  1. I miei 2 cents: state molto attenti coi meme token perchè nelle ultime 2 settimane lo scenario è cambiato. Non c’è più solo DOGE (nel bene e nel male poteva piacere o fare schifo), non c’è solo SHIB che gli ha rubato il mercato (con gioia della community shib e rabbia di quella doge), c’è un vero modello di business che FLOKI ha dimostrato benisssimo: creo un token, LO PUBBLICIZZO AGGRESSIVAMENTE e lo pompo il più che posso. In internet non si legge altro che floki, su twittter in particolare. Non può essere una community tutta “pura” nata così in fretta che abbraccia un progetto non suo (“progetto” è parola grossa, sono solo una serie di “faremo”): molta gente è stata pagata per bombardare floki in ogni thread che riguarda le cripto.
    State attenti, perchè oltre all’evidente pericolo di un token pompato artificialmente si sta per scatenare la guerra fra community: adesso la torta dei meme token sarà da dividere fra molti partecipanti, e c’è chi rimarrà a secco. Presto nasceranno altri meme che verranno pompati con pubblicità ovunque, ognuno tiferà il suo, qualcuno prima o poi creerà un token scam e da lì in poi la fiducia degli utenti crollerà. Poi magari sbaglio, ma la direzione mi pare chiara: troppa gente è attratta dai facili guadagni, tanto da non chiedersi nemmeno cosa sta comprando.
    Questo sì, spiace dirlo, è gambling: se comprate mille euro di un token di cui non avete manco letto la whitepaper state facendo gioco d’azzardo, non vogliatemene.
    Quello che mi spaice è che la stampa farà di tutta l’erba un fascio, e ficcherà BTC ETH e soci allo stesso livello di floki e cag…nate varie, con evidente (ulteriore) crollo della reputezione del mondo cripto.
    Ma vabbè, a questo siamo abituati -_-

    • Alessio Brandoli

      Sono d’accordo con te investire su una crypto senza averne letto il whitepaper è puro gambling, il problema come da te evidenziato è proprio che probabilmente si farà di tutta l’erba un fascio e di conseguenza la reputazione del comparto crypto crollerà.
      Il problema sostanziale è anche un altro quanto ci investi, perché dal canto mio che ho un portafoglio distribuito su svariate crypto, ADA, ETH ecc ecc manco lo sono andato a leggere il whitepaper di shiba, sapendo che è una meme coin e c’ho messo poco e niente, quando però una persona che non conosce il comparto, ci investe direttamente per sentito dire e sperando di fare soldi, li sta il vero problema.

  2. Andrea Traverso

    Perche devono tenere l ascesa di shiba?

  3. In effetti non c’è nulla da temere così come non c è nulla di strano, semplicemente c’è un asset speculativo che cavalca una normale e fisiologica fase di mercato quando ci trova davanti una nuova tecnologia. Shiba è quello che erano Tiscali o Virgilio o pets.com che per lungo tempo hanno performato meglio di Google o Amazon, ma perché sul lungo periodo Google ha cambiato il mondo e Virgilio invece no? Per un motivo tecnologico Virgilio era un portale di ricerca Google un motore di ricerca… la differenza sta tutta lì. Tiscali era un provider che si appoggiava a provider di telecomunicazioni per fornire servizi internet ma era evidente che nel momento in cui internet fosse diventato le telecomunicazioni la palla sarebbe passata a chi queste telecomunicazioni le gestisce e ne sviluppa la tecnologia. Cos’è Shiba? Semplicemente un token ERC20 che DIPENDE da ETH, può valere tanto o poco ma non potrà mai fare nulla di diverso da quello che fa ETH, tecnologicamente é inutile speculativamente per un periodo potrebbe essere interessante, é un prodotto per fare trading niente di più e niente di meno.

    • Gianluca Grossi

      Dens, forse ignori che $SHIB si sta muovendo per una propria chain e la separazione da ETH.

      • Andrea Traverso

        Quindi può arrivare facendo cosi a prezzi sopra al 0.01?

      • Quando la vedrò e potrò valutarla potrò anche cambiare idea per ora vedo un token ERC20, se c’è una cosa che ho imparato in questi anni da BTC è “don’t trust verify” quando ci sarà qualcosa da verificare ci sarà anche il tempo di investirci sopra per ora non ci penso nemmeno a scambiare solidissimi e verificabilissimi SAT con le promesse di un’armata che scrive molti più tweet che righe di codice.

        • premessa: la vedo al 99% come te

          tuttavia in questo ultimo anno ho imparato che anche nel mondo della finanza (figuriamoci in quello delle cripto) le comunity e il tam-tam via reddit/twitter possono in alcuni casi fare la differenza. pensa alla vicenda gamestop/robinhood, shortata dai maggiori fondi e invece salvata da un canale reddit.
          tempo fa ho letto un po’ il canale doge: gente che anche nei momenti duri dichiarava che piuttosto che venderli se li teneva fino a che valessero 0. Parole, per carità, ma erano parole dette da tanti. Si sentivano parte di qualcosa più grosso di loro.

          Quel che voglio dire è che credo che in futuro un fattore che sempre più conterà per il successo di un token non sarà tanto il valore effettivo o l’utilità, ma quanti sostenitori ha dietro. La storia è piena di standard migliori di altri che sono falliti, o per il prezzo esagerato o la poca diffusione (il gameboy, tipo, era un cesso a 2 colori; se la combatteva con il lynx e il game gear, 200 volte tecnicamente migliori, e li ha asfaltati entrambi per numero e qualità dei giochi).
          Come si fa a tirar su una grossa community? Bella domanda. Ma conta 🙂

          • Ok ma ci sono delle cose che semplicemente non si possono fare a livello tecnologico, leggo delle previsioni di prezzo su SHIB che lo renderebbero più grosso di ETH, se al momento ETH è il contenitore come fa il contenuto ad essere più voluminoso del contenitore? Se hai un secchio da 10 litri non ce ne puoi infilare 20 con buona pace del marketing. L’unica strada potrebbe essere un burning che va a bruciare la grande maggioranza dei token ma bisognerebbe bruciarne proprio tanti. Peradossalmente Doge è un progetto molto più solido a livello tecnologico perchè ha le fondamenta nel protocollo Bitcoin di cui è una copia, ma perlomeno si basa su una POW che funziona ed è robusta. ETH ha già un’enormità di criticità dovute alla sua eccessiva complessità rapportata alle attuali capacità di sviluppo tecnologico e SHIB appoggia le sue fondamenta su queste enormi (e al momento insormontabili) criticità. La comunity non basta bisogna scrivere il codice!

        • Gianluca Grossi

          Dens, capisco benissimo il tuo punto di vista. Anche io arrivo da $BTC e ho quella forma mentis. Quello che devo riconoscere a $SHIB è che anche quando ha promesso cose che a molti sembravano improbabili, in realtà è andata fino in fondo. Fenomeno veramente unico.

    • Andrea Traverso

      Vero ma quindi può arrivare anche a 0.01?

  4. Perdonatemi, io vi seguo ed apprezzo da tempo, ho seguito spesso i vostri consigli trovandomi bene, ho preso 2200 euro di Shiba quando era a 0.000020 e rivenduti a 0,000060, con parte del rendimento che userò per comprarne ancora quando scenderà sotto 0.000050 ma… questo pezzo, a partire dal titolo, non mi fa impazzire. Chi dovrebbe temete Shiba? E perché? Voi addirittura scrivere “tutti”. Che vuol dire? Perché vi convince tanto il progetto e ne parlate così bene? Da quello che leggo solo perché ha grande capitalizzazione, una community forte e forse (se ne parla da mesi) finisce su Robinhood. Ma il testo, di non più concreto, lato progetto e whitepaper? Non ho mai letto commenti ed analisi su questo. E allora capisco che poi parla di gambling, spinto dai potenziali guadagni enormi che si potrebbero fare con i rendimenti futuri (tutti da dimostrare). Ma oramai il grosso della crescita (se non erro del 60.000% in un anno) è stata realizzata e mai sarà eguagliata. Dati e vostre stesse previsioni alla mano, al massimo si potrà fare un x16/x20 investendo alle cifre attuali. E non è una cosa che ti cambia la vita e rende milionario, ammenochè non investi almeno 100.000 euro. Perché non lo leggo mai con chiarezza? Il treno è passato, sì, per chi voleva diventare milionario investendo 1000 (o anche 10.000) euro. Bisogna dirlo chiaro questo, a mio avviso.

    • Gianluca Grossi

      Buongiorno Germano, qui non si fa il tifo per nessuno. Rileviamo soltanto che ogniqualvolta un progetto cripto cresce di valore in modo importante, parte il solito fuoco di fila dai soliti giornali. L’articolo di Business Insider ne è la prova: hanno scritto di qualcosa che non esiste, solo per il gusto di avere un punto di vista… negativo. Non si tifa per nessuno e non si porta nessuno per mano su nessun treno. Mai fatto su Criptovaluta.it, mai lo faremo in futuro.

    • Se.arriva a 0.01 traquillo che c e chi con la lo diventa milionario

  5. Shiba inu è quindi shit inu?

  6. salve, ho letto con attenzione i Vs post, interessanti. Mi ricordano molto quello che si leggeva 10 anni fa su bitcoin e soprattutto oltre 20 anni fa sulle emergenti piattaforme di trading online. I fatti accaduti hanno sconfessato i detrattori che lanciavano avvertimenti sinistri riguardo notevoli perdite di denaro. La galassia finanziaria è in continua evoluzione e nessuno ne può prevedere l’evoluzione. Il problema centrale va individuato nel pericolo di perdere il controllo del flusso di denaro da parte di coloro che hanno sempre imposto le loro scelte orientate al massimo profitto a discapito dei piccoli investitori. Le crypto vanno in questa direzione poichè diventeranno l’unica forma di pagamento quando scompariranno le fiat, volendo o nolendo. L’unione è forza relativa, questo genera paura sui soggetti che non ne fanno parte, come accade nella politica……

    • Per quanto riguarda shiba inu, ritengo che si trovi in una fase laterale di accumulazione, con un discreto supporto vicino a 0.00006 e una resistenza di poco superiore a 0.00007. Molto probabile che uscirà da questa fase quando shiba sarà scambiata in ulteriori exchange…. credo sia questa l’aspettativa di coloro che hanno acquistato le meme coin….. alla luce dei fatti, shiba sta creando lo stesso clamore suscitato da btc, eth e doge…. e se i detrattori stessero accumulando per rincorrere il “treno” che hanno perso? succede spesso nei mercati finanziari…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *