Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Tutto su Flux e Web3 | La criptovaluta che fa +30% in 24 ore

FLUX ANALISI

Tutto su Flux e Web3 | La criptovaluta che fa +30% in 24 ore

Qualche volta val la pena di guardare anche oltre le prime 100 criptovalute per capitalizzazione, specialmente se ci sono delle serie candidate al passaggio… in serie A. La performance migliore di oggi è del protocollo Flux – uno dei più ambiziosi per quanto riguarda il Web3 – con un sistema operativo condiviso nato per supportare lo sviluppo di Dapps e altri tipi di applicativi.

Il token collegato a questo protocollo sta facendo registrare dei ritorni altissimi, con un +30% in una giornata altrimenti molto magra di soddisfazioni per chi vuole investire sulle criptovalute.

Flux web3 - analisi di Criptovaluta.it
Conosciamo insieme Flux – il protocollo cloud/Web3 del futuro della blockchain

La troviamo su Crypto.com – vai qui per aprire un conto gratuito con 25$ di bonus all’iscrizione – exchange di criptovalute sempre molto attento alle novità emergenti e che permette di investire anche su token a bassa capitalizzazione come nel caso di $FLUX.

Ottimo anche per servizi quali lo staking incorporato e il SuperCharger, senza dimenticare le Mission che permettono di guadagnare $CRO gratuitamente. Crypto.com è la prima destinazione per chi cerca criptovalute magari difficili da trovare altrove.

Alti volumi di scambio, pressione rialzista sul prezzo – ecco cosa c’è su Flux

Flux è un protocollo relativamente giovane, che però sta già regalando grandi emozioni e grandi guadagni a chi si è mosso per tempo. In un certo senso ricorda i servizi di cloud classici, tuttavia offrendosi con un approccio completamente diverso, basato sulla decentralizzazione e sul Web3, ovvero sulla possibilità di supportare su blockchain tutti i servizi che vengono offerti.

Il tutto condito da un complesso sistema operativo distribuito – che ricorda nelle fattezze e in parte nelle funzionalità l’Internet Computer Protocol che pur sta avendo qualche alto e basso sul mercato. Siamo nel complesso davanti ad un progetto finanziariamente e tecnologicamente molto ambizioso, che permette a tutti di ottenere servizi on demand secondo il paradigma della blockchain as service.

Una fusione dei servizi in abbonamento e della decentralizzazione, creando intorno a se un’economia virtuosa fatta di partecipanti indipendenti. Il valore di mercato è ancora, nel complesso, molto lontano da quello di $ICP, ma c’è già chi si dice pronto a scommettere sul futuro sorpasso.

Partnership importanti

Il boom delle ultime ore può essere anche in parte ricondotto alla partnership con Kadena, altro progetto in fortissima bull run, interessante perché porta Flux nel mondo di NFT e gaming, due settori sui quali il protocollo punta molto e che sono al momento quelli maggiormente interessanti per il mercato.

Nel complesso siamo pertanto davanti ad un progetto solidoconcreto e che ha già partnership importanti. Ottime anche le ricompense del mining, che superano il protocollo attualmente più vantaggioso, ovvero Ethereum, almeno per il mining via GPU.

Cosa aspettarsi dal futuro di Flux?

Non è quasi mai facile esporsi verso un protocollo ancora alle prime armi e con una capitalizzazione ancora bassa. Tuttavia nel caso di $FLUX riteniamo che ci siano gli spazi per prendersi un rischio, nel senso che gli elementi a favore della crescita di questa criptovaluta sono troppo forti e importanti per essere ignorati.

Il nostro consiglio è di continuare a tenere d’occhio questa straordinaria criptovaluta e tutto l’ecosistema che ci gira intorno. Di sorprese, in particolare in termini di prezzi, potrebbero essercene diverse. E tenendo conto che con il Web3 siamo ancora agli albori, le prospettive di crescita per Flux potrebbero essere maggiori di quelle già preventivate oggi. Da seguire, senza se e senza ma.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *