Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Moneygram e Stellar all’opera | Partito il primo pilota

Stellar XLM moneygram

Moneygram e Stellar all’opera | Partito il primo pilota

Della collaborazione tra Moneygram e Stellar abbiamo già parlato, in anteprima, qualche tempo fa. Ora questa collaborazione, che all’inizio sembrava presupponesse un acquisto del marchio Moneygram da parte di Stellar stessa, comincia a produrre i propri frutti.

Non ci saranno acquisizioni – ma già partono progetti pilota che fanno ben sperare tanto per il futuro di questo protocollo in blockchain, quanto per chi utilizza moneytransfer ed è stanco di pagare commissioni astronomiche.

Stellar XLM parte con MoneyGram - l'analisi
Primo pilota tra XLM e MoneyGram

Un’ottima notizia per Stellar $XLM, sul quale possiamo investire con la crypto-piattaforma più usata eToro – vai qui per ricevere conto virtuale gratuito e illimitato, con tutte le funzionalità – intermediario che offre da sempre Stellar a listino, insieme a servizi esclusivi che permettono di migliorare i propri ritorni, compreso il trading automatico sulle crypto (e lo staking).

Come il CopyTrader, che permette di copiare i migliori investitori con un solo click oppure di spiare come si stanno muovendo sul mercato. In aggiunta abbiamo anche i CopyPortfolios, per investire su panieri cripto completi. Con 50$ passiamo ad un conto reale.

Stellar e Moneygram: primo pilota per il trasferimento di denaro

Nuovo pilota su Stellar XLM – come annunciato sul sito ufficiale del protocollo – che coinvolge MoneyGram International, come avevamo d’altronde preannunciato durante lo scorso ottobre, proprio su queste pagine. La destinazione finale di questo pilota? Integrare completamente il sistema di Stellar XLM all’interno del network di Moneygram, che ricordiamo essere uno dei sistemi di money transfer internazionale più utilizzati al mondo.

Prima milestone in poco meno di un mese, con il lancio di un protocollo cash-in e cash-out per il momento soltanto negli USA. Cosa possono fare i clienti del gruppo? Possono depositare denaro sui loro wallet digitali direttamente in contante presso le sedi fisiche del gruppo e inviare successivamente, tramite stablecoin come USDC che sono supportati da Stellar, denaro anche fuori dai confini USA. Da un lato pertanto la rete di Stellar XLM e il supporto che offre per gli stablecoin – dall’altro le numerose sedi fisiche di Moneygram, per ora soltanto negli USA e poi in tutto il mondo.

Perché il sistema può cambiare il mondo dei pagamenti trans-nazionali?

Perché parliamo di un servizio che è utilizzato in tutto il mondo – in particolare per le rimesse degli immigrati e che ad oggi ha dei costi molto elevati, che vanno tra le altre cose ad incidere sulle sostanze di persone spesso già in difficoltà economica.

È stata la stessa motivazione che ha spinto El Salvador ad adottare Bitcoin, nonché il campo d’azione dove Stellar si sta in realtà battendo anche con Ripple. Un settore che a molti, proiettati in progetti più futuristici, non sembrerà granché attrattivo, ma che muove una mole di denaro tale da richiedere tutta la nostra attenzione.

Prossimi passi del progetto

Una volta che il pilota sarà concluso con successo, con ogni probabilità Moneygram e Stellar lo estenderanno anche verso altri paesi, per poi diventare, con le tempistiche necessarie, parte integrante del protocollo di Moneygram.

Una mossa che fa guadagnare una fetta di mercato importante a Stellar, anche nei confronti del rivale di sempre Ripple, che si sta muovendo in altre aree del mondo con aziende locali. Anche quella dei micro-pagamenti trans-nazionali sarà un bel campo di battaglia tra i principali progetti cripto.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *