Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Shiba Inu Coin: ecco un altro listing | Facciamo il punto su SHIB

Bit2me shib

Shiba Inu Coin: ecco un altro listing | Facciamo il punto su SHIB

Ci sono realtà locali di exchange che hanno comunque una grande rilevanza – e che trasmettono segnali molto interessanti per Shiba Inu Coin. Parliamo questa volta di Bit2Me, che ha annunciato l’inserimento sui suoi listini di $SHIB.

Parliamo dell’exchange più rilevante in Spagna, che si aggiunge così ad un parterre già molto folto di intermediari che offrono $SHIB ai propri clienti. Segnale del fatto che parlare ormai di meme coin non ha più alcun tipo di senso.

Bit2me shib - arriva la quotazione
Arriva il listing di $SHIB anche su Bit2Me

Altra notizia bullish per chi guarda al medio e lungo periodo di Shiba Inu, sul quale possiamo investire con eToro – vai qui per testarlo subito in versione demo, ideale per il crypto trading automatico– che ha già incluso da tempo $SHIB e lo offre all’interno di tutti i suoi migliori servizi.

Come i CopyPortfolios – all’interno dei quali troviamo le migliori criptovalute assortite per marketcap – oppure con il CopyTrader per fare la copia dei migliori investitori. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale.

Anche gli exchange minori continuano ad inserire Shiba Inu Coin

Quella di Shiba Inu Coin continua ad essere la storia di una bellissima avventura. Un’avventura sulla quale in pochi avrebbero scommesso in principio e che invece si sta rivelando per qualcosa di assolutamente incredibile.

Dopo la quotazione su tutti i principali exchange di criptovalute del mondo sono arrivate le quotazioni anche su Bit2Me, che è il più importante degli exchange che operano in Spagna. Una mossa forse tardiva, ma che segnala come anche chi sia estremamente in ritardo su $SHIB abbia dovuto gettare la spugna. Segno che l’adozione di quello che era considerato, a torto, soltanto l’ennesimo meme coin, è ormai inevitabile.

Aggiungiamo una nuova criptovaluta: $SHIB. Alla fine abbiamo aggiunto la criptovaluta che ci avete richiesto di più. Con l’obiettivo iniziale di superare $DOGE, SHIBA è diventata una delle prime 20 criptovalute per capitalizzazione di mercato a livello mondiale.

Tutto questo mentre lunedì anche l’indiano Unocoin aveva aggiunto, insieme a Dogecoin, anche $SHIB. Adozione che dunque procede a ritmo sostenuto nonostante un momento non brillante per l’intero comparto e con Shiba Inu Coin che è piuttosto lontano dai suoi massimi storici.

Il punto della situazione su $SHIB: cosa possiamo aspettarci?

Abbiamo avuto un boom del gemello, almeno in termini di considerazione per il mercato, di $SHIB soltanto ieri. La situazione generale però vedrà sicuramente Bitcoin ed Ethereum farla da padroni, con i mercati che stanno vivendo una fase di ansia legata ai dati sui tassi di interesse negli USA, che verranno resi pubblici oggi.

Per vedere una salita concreta dovrà continuare la fase di recupero di $BTC verso i 50.000$, soglia che è tecnicamente ad un passo, dopo la corsa di ieri sera. Soglia che potrebbe essere raggiunta in modo piuttosto agile se dovessero arrivare buone nuove da parte di FED, nella sua incarnazione di Jerome Powell.

Con il gioco che è già in fase di sviluppo e con buone nuove che potrebbero arrivare anche dalla creazione di una blockchain propria, siamo davanti ad un futuro a nostro avviso roseo per $SHIB, con chi ha sopportato questa fase di compressione che potrà raccogliere dei frutti molto interessanti in futuro.

Per i nuovi arrivati nel mondo cripto, che magari si sono avvicinati a questo universo proprio grazie a Shiba Inu Coin, potrebbe essere difficile rimanere con le mani in mano, ma quando il mare è in tempesta ripararsi in un porto sicuro può essere la migliore delle scelte. La pazienza, nel mondo cripto, ha sempre premiato.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *