Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Elon Musk: Dogecoin per comprare prodotti Tesla | Boom di DOGE

Tesla ed Elon Musk su Doge

Elon Musk: Dogecoin per comprare prodotti Tesla | Boom di DOGE

Dopo l’annuncio arrivato qualche settimana fa che aveva già contribuito a spingere poco più in alto $DOGE, ora arriva l’ufficialità tramite un tweet di Elon Musk. E $DOGE ne approfitta per tornare a volare.

Si potrà, da adesso, acquistare il merchandising di Tesla pagando in $DOGE, che pur trattandosi di qualcosa che ormai tutti sapevamo – e in particolare i lettori di Criptovaluta.it – ha comunque avuto un interessante risvolto sul prezzo della criptovaluta.

Dogecoin Tesla - analisi dell'annuncio di Elon Musk
Potremo acquistare merchandising Tesla tramite Dogecoin

Criptovaluta che possiamo trovare presso la piattaforma sicura eToro – vai qui per ottenere un conto demo gratuito con funzionalità auto-trading– intermediario al top anche per i servizi fintech unici che offre, di natura fintech ed esclusivi per i clienti di questo intermediario.

È qui che troviamo infatti il CopyTrader, sistema che ci permette di investire copiando i migliori della piattaforma, scegliendoli per mercato e anche per rendimento. Sempre qui, in tema crypto asset, abbiamo a disposizione gli Smart Portfolios, che includono all’interno diverse criptovalute, per un investimento diversificato ma comunque in un solo titolo. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale.

Tesla con Doge: ecco in che termini

Che Elon Musk sia un appassionato di Dogecoin non è un mistero per nessuno. Dopo aver ricevuto picche da Bitcoin – e dopo essersi irrimediabilmente inimicato quella community – il magnate sudafricano naturalizzato americano ha da sempre battuto di più il sentiero del meme coin per eccellenza.

Non sempre con buoni risultati – i nostri lettori ricorderanno la debacle al Saturday Night Live – ma il più delle volte comunque con dei risvolti positivi per il valore della criptovaluta a mercato. Anche questa ultima iniziativa con Tesla deve essere necessariamente ascritta a quanto abbiamo segnalato poco sopra.

Si potrà infatti, come d’altronde confermato dal tweet di questa mattina di Elon Musk, acquistare il merchandising di Tesla (e non le auto, come vedremo più avanti) pagando direttamente in $DOGE.

Una scelta neanche troppo curiosa, se vogliamo, dato che in particolare negli USA la criptovaluta $DOGE è tra le più utilizzate per i pagamenti anche nel cosiddetto mondo reale. A suo favore si sono già schierati Mark Cuban con i Dallas Mavericks, così come altre realtà commerciali decisamente importanti. Per una criptovaluta che, nonostante sia nata per gioco, ha ancora una capitalizzazione di mercato molto alta. Criptovaluta che sembrerebbe avere le forze per combattere, durante tutto il 2022, anche per lo scettro di meme project, provando anche ad arginare la crescita di Shiba Inu Coin.

Non si potranno acquistare le auto, almeno per ora

Qualche minima modifica al codice del sito di Tesla aveva fatto circolare una fake news sulla possibilità di acquistare auto sempre tramite Dogecoin. L’abbiamo già smentita e abbiamo già spiegato perché la cosa non accadrà a breve. Tuttavia, quando di mezzo c’è Elon Musk mai dire mai. Nonostante il magnate delle auto elettriche si sia tirato indietro in passato con i pagamenti tramite Bitcoin non è detto che non ci riprovi con $DOGE.

Sempre board permettendo, perché se è vero che Musk è il comandante in capo di Tesla, è altrettanto vero che anche un personaggio così potente ha da rendere conto a qualcuno. In questo caso agli azionisti – anche se i minori consumi di $DOGE rispetto a Bitcoin e una sua stance leggermente più green potrebbe aiutare l’impresa. Tutto però, fatta eccezione per il merchandising, ancora nel mondo dei sogni.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

One comment

  1. il tanto sognato merchandising tesla (?!?!) finalmente aquistabile in doge! Ora sì che possiamo sentirci realizzati, altro che Bukele Dorsey la decentralizzazione le Tonga la caduta delle banche, il mondo da oggi sta cambiando davvero!

    Perdonatemi l’ironia, ma il fatto che Doge faccia un +10/15% dopo una simile non-notizia (scherzi a parte, ma che cacchio ce ne può fregare di comprare un fischietto per la tesla pagandolo in doge? per chi ce l’ha una tesla, ovviamente) mi convince smepre di più che il mondo crypto sia ormai composto per il 90% da speculatori. E che Elon Musk sia un gran furbetto. Dogecoin non sarà mai un’alternativa a BTC + lighning per pagare qualcosa.
    Ma se mai un giorno potremo pagare al supermercato proprio in doge ALLORA quella sarà una notizia da +10%, non ‘sta nvaccata dei gadget tesla (scusate ma mi vien proprio da ridere, il merchandising tesla in doge…. ahahaha)

    Con tutto il rispetto per Gianluca, ovviamente, le mie risate non sono certo indirizzate a lui 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *