Home / Il gaming su blockchain parte alla carica | Venti rialzisti nel 2022 – Analisi

Gaming Crypto analisi

Il gaming su blockchain parte alla carica | Venti rialzisti nel 2022 – Analisi

Discreta performance del settore gaming su blockchain, che rende necessario un recap del settore e in particolare degli eventi che si stanno svolgendo al di fuori del sistema cripto in quanto tale.

Tra annunci di grandi brand, soluzioni nuove all’intersezione con i metaverse e novità annunciate per il 2022, il comparto si conferma come relativamente scollegato dal resto, e capace anche di performance diverse in una fase di mercato piatta.

Crypto gaming - il punto della situazione di Criptovaluta.it
Ottimo momento per il gaming su crypto

Una buona occasione per molti per valutare un ingresso sui maggiori token del comparto, che possiamo trovare anche sulla piattaforma sicura eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con sistemi e strumenti auto-trading PREMIUM – intermediario che offre $SAND, ma anche $ENJ e $MANA, tra i tre token più rappresentativi del settore.

Il tutto condito da funzionalità che non possiamo in alcun modo trovare altrove, come ad esempio il CopyTrader, che permette la copia integrata degli ordini degli altri trader di successo in un click. Oppure anche con gli Smart Portfolios, panieri di criptovalute che includono investimenti diversificati in stile ETF ma senza commissioni aggiuntive di gestione. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale.

Il gaming è qui per rimanere: la prima certezza del 2022

Il grande boom del settore gaming sul finire del 2021 aveva innescato le solite polemiche e le solite profezie di sventura, anticipazioni di bolle e quant’altro. Le cose evidentemente non stanno così. La correzione che ha impegnato nel complesso il settore ha colpito anche il gaming, ma trattasi, almeno a nostro avviso e per i motivi che andremo ad elencare nel corso di questa guida, di momento passeggero.

Tra gli annunci di grandi aziende – in particolare tra i grandi nomi esterni fino ad oggi al mondo della blockchain – e il miglioramento di alcuni progetti e feature dei giochi in arrivo, ci sono delle ottime prospettive per il settore, per i protocolli più direttamente impegnati e anche per quelli che invece faranno da layer 1, come Ethereum, ma anche BSC.

Apple, Warner, Facebook: tra metaverse e gaming

L’idea principale che si sta sviluppando è che le grandi aziende vorrebbero cercare di posizionarsi a metà tra il mondo del metaverse e quel gaming. Da un lato presenza nei mondi digitali più utilizzati e apprezzati, dall’altro invece delle soluzioni videoludiche, che trasformino anche l’esperienza di fruizione e di vendita in qualcosa di interattivo.

Gaming convergenza metaverse
La convergenza tra i due “mondi” sarà inevitabile

Warner Bros ha annunciato ieri il suo ingresso in The Sandbox, dimostrando ancora una volta come il confine tra i due comparti sarà destinato ad assottigliarsi, parlando non solo di riproduzione di concerti, ma anche di esperienze direttamente ludiche e che potrebbero coinvolgere anche gli artisti.

Allo stesso modo ha fatto Adidas sempre con The Sandbox, che proporrà non solo una presenza fisica dei suoi shop, ma con ogni probabilità in futuro anche esperienze d’uso simili al gioco.

Per il gaming in senso stretto siamo ancora all’anno zero

Fatta qualche rarissima eccezione, la maggior parte dei giochi già disponibili sono di entità tecnologicamente modesta. Questo però è un bene per un settore che ha già una capitalizzazione molto alta, segno inequivocabile dell’interesse dei capitali, per grandi o piccoli che siano, verso questo comparto.

Certo, la volatilità rimarrà ancora piuttosto alta, come ad esempio possiamo vedere nelle ultime 24 ore su $AXS, che prima è tornata sopra buoni livelli di prezzo per poi perdere piuttosto rapidamente. Una situazione complessiva che non è detto che non sia interessante per chi vuole fare trading di breve periodo.

Cosa che possiamo fare – trovando tutti i migliori token – anche con Capital.comvai qui per il conto demo gratis con capitale virtuale illimitato – intermediario che propone anche la possibilità di investire con MetaTrader 4 e TradingView, strumenti avanzati che sono tra i preferiti dei più grandi investitori del mondo.

Sul lungo periodo il gaming sarà una scia da seguire

Il mondo del gaming rimarrà una delle costanti del settore cripto. Un comparto nato… per gioco, ma che ha dimostrato già l’invidiabile capacità di attirare capitali importanti. Per quanto alcune delle esperienze ludiche non siano ancora a livello dei prodotti commerciali, c’è tanto che fa ben sperare.

Gaming blockchain Ubisoft
Buco nell’acqua per Ubisoft, che però attacca gli utenti

E l’enorme impegno economico di alcuni gruppi – pensiamo al miliardo di dollari di $GALA – lasciano ben sperare per l’evoluzione futura del settore.Questo accompagnato ai 150 milioni di dollari di Solana Ventures e ai 50 recentemente messi sul tavolo da The Sandbox.

Tutto questo mentre giganti come Ubisoft sembrano averci ripensato, affermando che i giocatori non siano in grado ancora di afferrare tecnologie come i NFT. Posizione assurda, almeno a nostro avviso, perché in realtà i giocatori non stanno contestando i NFT in quanto tale, ma l’uso assolutamente centralizzato che ne stanno facendo le case di produzione. Case di produzione classiche che vedono in questa tecnologia nient’altro che un modo aggiuntivo per spremere denaro dai giocatori. Il gaming su blockchain potrebbe aiutare anche a risolvere questo problema.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *