Home / Terra Luna compra altri 3.000 Bitcoin | 140 milioni di dollari di controvalore

Terra Luna compra altri 3000 BTC

Terra Luna compra altri 3.000 Bitcoin | 140 milioni di dollari di controvalore

Incredibile! O forse no, perché era stato già apertamente comunicato dalla fondazione stessa che vigila sullo sviluppo dell’ecosistema di Terra Luna. La LFG, la Luna Foundation, ha acquistato pochi minuti fa altri 3.000 Bitcoin, per un controvalore a mercato di circa 140 milioni di dollari

Acquisto che fa parte di un ampio programma per la creazione di una cassa a tutela dello stablecoin dell’ecosistema e che continua a procedere a ritmi piuttosto serrati. Non senza l’aiuto di qualche bot, dato che secondo quanto sta circolando nelle ultime ore in realtà il gruppo starebbe approfittando di ogni minimo calo di $BTC sul mercato per aumentare gli acquisti. 

Terra Luna compra altri Bitcoin
LFG compra altri Bitcoin: tutti i dati dell’acquisto

Un’ottima notizia non solo per Bitcoin, ma anche per Terra Luna, entrambi protocolli che possiamo trovare sulla piattaforma sicura Capital.com – vai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con il top delle PIATTAFORME anche per il trading – intermediario che ci permette di investire sulle migliori criptovalute presenti sul mercato. 

Abbiamo, insieme ad un listino decisamente fornito, la possibilità di operare sui mercati con MetaTrader 4 e TradingView, entrambe piattaforme di grande spessore che ci garantiscono accesso a strumenti avanzati per analisi e operatività. Con 20€ possiamo passare al conto reale, dove troveremo anche l’algoritmo di intelligenza artificiale che ci permette di migliorare l’esposizione del nostro portafoglio. 

Terra Luna compra altri 3.000 Bitcoin

Acquisto niente male, che rivaleggia con quelli di Michael Saylor tramite la sua MicroStrategy in una sorta di lotta a due tra organizzazioni pubbliche e famose che vogliono avere Bitcoin all’interno del loro portafoglio. 

Secondo quanto possiamo desumere direttamente dai movimenti del wallet che è associato direttamente alla Luna Foundation, poco dopo le 10:30 ora italiana sono stati acquistati 997 Bitcoin e altri 1946 Bitcoin. Acquisti che sono stati effettuati, a quanto parrebbe dati gli estremi del wallet di provenienza, tramite Binance, che era stato già partner degli acquisti precedenti del gruppo. 

Le transazioni sono ovviamente consolidate – e gli acquisti da parte di LFG potrebbero essere stati più sparpagliati, approfittando di ogni minimo ribasso di prezzo. Cosa che fanno comunemente i grandi acquirenti, che per acquisti di questo tipo di organizzano per tempo e con le infrastrutture più performanti. Il tutto al fine di minimizzare il costo di acquisto. 

Gli effetti di questi acquisti sul mercato

Anche se rispetto al transato totale su Bitcoin potrebbe trattarsi di somme relativamente ridotte, in realtà crediamo che l’ondata di acquisti da parte di Terra Luna stia avendo un effetto sul prezzo. Prezzo di Bitcoin che sembrerebbe infatti aver trovato una base solida di prezzo sotto la quale gli orsi stanno avendo enorme difficoltà a scendere. 

Questo sta avendo inoltre delle ripercussioni importanti anche sul prezzo di Terra Luna, che si trova infatti ai suoi massimi storici e che ha correttamente superato i target di prezzo e le previsioni $LUNA che i nostri specialisti avevano fissato. Prezzi che con ogni probabilità dovremo adeguare anche sul breve periodo, almeno fino a quando durerà l’enorme campagna di acquisto Bitcoin. Che, lo ricordiamo, servirà principalmente ad offrire un peg più solido a UST, il protocollo stable dell’ecosistema Terra Luna.

Info su Gianluca Grossi

Capo-redazione ed analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *