Home / Cardano, Solana e Tron guidano la ripresa | Rimbalzo tecnico o cambio di trend?

Ritorno Altcoin

Cardano, Solana e Tron guidano la ripresa | Rimbalzo tecnico o cambio di trend?

Ottimi ritorni per diversi degli altcoin che avevano maggiormente sofferto durante l’ultima settimana, in quello che è uno dei più classici rimbalzi tecnici che abbiamo visto nel corso degli ultimi tempi.

In un clima cripto tornato favorevole durante la sessione asiatica, sono in diversi i token che brillano, con crescite in doppia cifra. Abbiamo infatti Cardano, insieme anche a Solana, Theta, Tezos e tanti altri che stanno cercando di guidare una ripresa che forse in pochi si sarebbero aspettati.

Torna l’onda degli altcoin? Volendo possiamo investirci tramite Capital.comqui per un conto di prova gratuito al 100% che ci permette di investire con CAPITALE VIRTUALE ILLIMITATO – intermediario che quota sia gli altcoin più importanti, sia invece quelli che hanno il carattere della cripto emergente.

All’interno di questo specifico intermediario troviamo anche MetaTrader 4, insieme a TradingView da integrare all’interno del WebTrader via browser, con strumenti di analisi molto avanzati e che permettono anche operatività condizionale. Con 20€ possiamo investire poi con il conto reale.

Ritorno di fiamma degli altcoin: Cardano, Solana e Tezos guidano il recupero

Il rimbalzo, ora che è davanti agli occhi di tutti, sembrerebbe essere più che dovuto. Dopo una settimana che ha fatto accusare perdite importanti ai tre progetti che abbiamo citato poco sopra, gli investitori hanno approfittato dei prezzi relativamente contenuti per fare incetta di token, cavalcando una sorta di recupero che è comunque diffuso su tutto il comparto cripto.

$ADA è forse l’unica che non viene da una settimana negativa e che comunque sta facendo registrare una crescita in doppia cifra. A guidare l’avanzata sul mercato troviamo proprio la creatura di Charles Hoskinson, che si sta apprestando ad un importante aggiornamento sul suo network che in realtà già da qualche giorno stava spingendo agli acquisti gli speculatori e gli investitori di lungo periodo.

Abbiamo trovato finalmente il bottom?
  • Solana

Dopo l’ennesimo problema tecnico Solana è stata, a nostro avviso correttamente, punita dal mercato, con una performance che sull’ultima settimana è stata tra le peggiori di tutto il comparto. Sappiamo però anche che gli investitori hanno sempre un occhio di riguardo verso un progetto che è ancora in beta e che stanno premiando in queste ore, riportandolo abbondantemente sopra quota 40$. Ancora una volta il funerale, almeno finanziario, per Solana era completamente fuori luogo.

  • Il resto dei grandi altcoin

Grandi in termini di crescita e di capitalizzazione. Ottima la prestazione di Loopring, così come quella di Tezos e anche quella di NEO. Per quello che almeno a nostro avviso sembrerebbe essere uno dei più classici recuperi verso una dominance di Bitcoin che in particolare nelle fasi calanti di mercato torna a diventare estremamente sbilanciata.

Bear market scongiurato? Ancora troppo presto per parlare

Così come qualche giorno di ribassi non deve far pensare automaticamente al peggio, così un rimbalzo tecnico non deve essere interpretato come segnale per andare all in. Se fosse vero, come credono in molti, che in realtà il bottom si sia formato e che sia solido, potrebbe essere sì il momento giusto per valutare una maggiore esposizione anche sul mondo altcoin.

Dall’altro lato, mentre permangono situazioni macro di lettura decisamente difficile, è bene esercitare comunque il massimo della prudenza, dato che il settore altcoin continuerà comunque ad essere attraversato da sussulti, tanto rialzisti quanto ribassisti, decisamente più importanti di quelli che vedremo dalle parti di Bitcoin.c

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *