mercoledì , 28 Settembre 2022

Home / Ethereum sui 2.000$ dopo un’incredibile corsa | Cosa succede in Buterinistan

Ethereum 2000

Ethereum sui 2.000$ dopo un’incredibile corsa | Cosa succede in Buterinistan

Ethereum torna in quota $2.000, soglia di prezzo sulla quale nessuno avrebbe puntato soltanto un mese fa, quando il mercato ha vissuto il peggior momento della sua storia recente.

E invece nonostante la situazione sul piano macro non sia in realtà cambiata molto, fatta eccezione per un leggero calo dell’inflazione, $ETH torna su una soglia di prezzo importante tanto sul piano tecnico che su quello psicologico.

Un buon momento per investire su Ethereum? Faremo le nostre considerazioni anche partendo da quanto sta avvenendo in termini di Merge, con ottime notizie che sono state diffuse dallo staff proprio ieri.

Chi vuole investire potrà farlo con Ethereumvai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con il top degli STRUMENTI DI TRADING – intermediario che ci offre accesso a 75+ cripto asset, compreso ovviamente Ethereum, con la possibilità di accedere a questo mercato con gli strumenti TOP del settore finanziario.

Abbiamo infatti il CopyTrader, sistema di copia integrale delle posizioni dei migliori trader presenti sulla piazza. E abbiamo anche gli Smart Portfolios che ci permettono di investire in panieri cripto già diversificati, in molti dei quali a fare da padrone c’è proprio $ETH. Con 50$ possiamo passare al conto reale dopo aver provato il conto demo.

Ethereum cavalca il merge, ma anche…

Ethereum sta vivendo un momento particolarmente felice, che gli ha permesso di staccare nella run anche Bitcoin, guidando la rivolta, se così vogliamo chiamarla, degli altcoin.

Ethereum 2.000 merge
Sarà il merge il ruolo fondamentale

A spingere ci sono diversi fattori che hanno dominato la discussione intorno ad Ethereum questa settimana, a partire dal merge che ormai sembrerebbe essere ormai alle porte.

  • Merge: tra il 14 e il 15 settembre?

Se non dovessero esserci intoppi – e dopo la lunga fase di test a questo punto non dovrebbero essercene, dovremmo esserci. La data è fissata tra il 14 e il 15 settembre prossimi direttamente dagli sviluppatori, una data che farà la storia non solo del protocollo Ethereum, ma più in generale di tutti i settori che dipendono, direttamente o indirettamente, da questo. Ovvero la DeFi, ma con altrettanta probabilità anche il mondo del gaming.

  • Chi vuole forkare è in difficoltà

Sebbene continuino i proclami, in realtà tanti tra i maggiori progetti che girano su Ethereum hanno confermato la loro assenza da un eventuale fork che rimanga in Proof of Work.

Tether ha parlato chiaro, così come hanno parlato chiaro anche Chainlink e USDC. E già senza questi tre progetti la portata del futuro apparato ne esce fortemente ridimensionata.

  • Situazione macro fa ripartire l’appetito per il rischio

Anche dei dati sull’inflazione abbiamo parlato abbondantemente nelle ultime giornate. Il dato si è rivelato inferiore alle aspettative e questo ha fatto ripartire un certo appetito per il rischio sulle piazze finanziarie che contano.

Di questo hanno beneficiato sia Bitcoin, sia in misura maggiore il mercato degli altcoin, con tutti o quasi che performano meglio del re del mercato. Una situazione che potrebbe estendersi anche ai prossimi mesi, dato che i mercati sembrerebbero aver scontato una situazione catastrofica e potrebbero provare a recuperare rosicchiando punti percentuali di crescita.

Cosa aspettarsi dal futuro del settore Ethereum

Gli occhi rimarranno puntati sul merge, intorno al quale continueranno a puntare investitori long e short. Con l’altra questione che rimane quella dei mercati, legati all’inflazione e dunque alle reazioni delle principali banche centrali.

Con la questione Tornado Cash che, seppur indirettamente, disegnerà dei confini importanti in particolare intorno al mondo di Ethereum. Per questioni che saranno oggetto dei nostri prossimi approfondimenti agostani.

Info su Gianluca Grossi

Capo-redazione ed analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.
Criptovaluta.it è su Google News !
Resta aggiornato sulle ultime news elaborate dal centro studi di Criptovaluta.it per Google News - clicca su questo link e poi sulla stellina ⭐ in alto a destra.

Iscriviti alla newsletter

3 commenti

  1. In questo momento eth è in backwardation, cioè il suo prezzo spot è più alto del prezzo dei futures a 3 mesi.
    Questo potrebbe, potrebbe ripeto, essere un rischio speculazione in atto, tipo buy the rumors sell the news.

    • Eth salirà ed anche tanto perché non essendoci più il mining l’offerta crollerà a favore della domanda, ora ovviamente i rumors fanno salire il prezzo in anticipo, ed ha senso investire adesso, potrebbe causare una bull run dell’intero settore.

  2. Amici miei della community, io non sto dicendo che eth è spazzatura, ma posso fare l’avvocato del diavolo?
    Possiamo guardare i dati che vanno contro le teorie rialzista?
    Possiamo prendere in considerazione quello che potrebbe andare storto?
    Non è che possiamo, dobbiamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *