Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Come comprare Enjin Coin

Come comprare Enjin Coin

Come possiamo acquistare Enjin Coin per conservarli in wallet e rivenderli in futuro, approfittando della crescita prevista per questo token? Uno dei progetti più forti del comparto – all’intersezione tra mondo dei videogiochi e blockchain – è tra le criptovalute più richieste del momento e in questo approfondimento vedremo come comprarlo tramite i migliori intermediari.

Sebbene sia popolare principalmente in Asia, Enjin Coin ha assunto un’enorme rilevanza sui mercati ed è oggi quotato da tanti tra i migliori exchange per Enjin, che analizzeremo sempre all’interno del nostro approfondimento, indicando i più solidi per questo tipo di operazioni.

Tutorial completo che spiega come comprare la criptovaluta Enjin Coin - ENJ
La guida di Criptovaluta.it per comprare Enjin Coin (ENJ) – con guida passo per passo e selezione dei migliori intermediari

Enjin Coin è un progetto di ampie prospettive, che domina nella sua nicchia di riferimento e all’interno di questo approfondimento analizzeremo tutti i migliori intermediari che ne consentono l’acquisto. Compresa una guida step by step per chi non si è mai mosso sui mercati delle criptovalute.

Come acquistare Enjin COIN (ENJ) – Principali caratteristiche:

💰Quanto costa:Commissioni secondo volume – 0,1% per l’acquisto – commissioni a 1,8% per carta di credito o di pagamento
🤔È sicuro:Si, utilizzando exchange legali e consigliati
🥇Migliori piattaforme:Migliori exchange per acquistare ENJ
👶Livello difficoltà:Medio/Basso
Come comprare ENJ

Comprare Enjin (ENJ): Cosa serve per iniziare?

I requisiti per iniziare a comprare Enjin Coin non sono impossibili da ottenere. Tutt’altro: oggi tutti gli hub che permettono la compravendita di criptovalute sono semplici da utilizzare – e adatti anche a chi si sta avvicinando a questo mondo per la prima volta. Tuttavia, per evitare problemi – e per offrire una disamina completa a chi vuole partire da subito, analizzeremo tutto quello che ci servirà per partire con il piede giusto. Senza alcuna paura, perché in realtà basta davvero poco per iniziare a fare acquisti di ENJ. Chi sta leggendo questa guida, ha già tutto quello di cui ha bisogno.

  • L’exchange è lo snodo principale per comprare qualunque criptovaluta

Che si tratti di Enjin Coin o di qualunque altro tipo di token, a nostro avviso è sempre l’exchange il punto di partenza ideale. Nulla ci vieta di scambiare denaro contro ENJ direttamente, con persone che magari abbiamo trovato online o su qualche sito che ci mette in contatto per i trasferimenti P2P. Tuttavia difficilmente questo tipo di scambi sono vantaggiosi. È vero che non ci sono intermediari (e che non pagheremo commissioni).

Dovremo tenere conto di altri tipi di fattori, come la sicurezza dello scambio e del nostro metodo di pagamento. Gli exchange possono offrire un ambiente che sia sicuro e al tempo stesso garantire che la nostra transazione vada a buon fine, qualcosa che gli scambi P2P non sono in grado di offrire. Avremo anche la garanzia che il prezzo sia effettivamente quello di mercato, cosa che difficilmente possiamo trovare altrove, dato che gli spread tra acquisto e vendita diventano importanti quando cerchiamo di accordarci direttamente con una persona che non conosciamo.

Enjin Coin - i requisiti per iniziare - a cura di Criptovaluta.it
I requisiti per comprare ENJ sono minimi e tutti ne dovrebbero essere in possesso
  • Un qualunque dispositivo in grado di connettersi ad internet

Possiamo utilizzare indistintamente tanto il computer, per fisso o portatile che sia, oppure anche tablet e smartphone. Tutti gli exchange offrono accesso neutro a questo tipo di dispositivi: il che vuol dire che ci vedremo praticare le stesse identiche condizioni, a prescindere dal fatto che si tratti di un computer o di un dispositivo mobile.

Le App e i siti web che sono offerti dagli exchange sono leggeri e ben scritti: potremo avvicinarci anche con un dispositivo vecchio e non troppo al passo con i tempi. Anche questo aspetto dei requisiti è pertanto facile da rispettare. Se avete un dispositivo in grado di connettersi ad internet, il gioco è fatto.

  • Un metodo di pagamento

Massima libertà anche in questo caso. Tutti i migliori exchange accettano tanto le carte di credito o di debito tanto i conti in banca. Ci sono differenze tra i due metodi che abbiamo a disposizione, che si rifletteranno anche sull’operazione d’acquisto.

La carta è per sua stessa concezione immediata e non dovremo aspettare alcun tipo di accredito. È un mezzo molto comodo se il nostro interesse è di operare immediatamente all’interno dei mercati. Tuttavia ci troveremo a pagare una commissione, che può variare e raggiungere anche il 2%. Per questo motivo chi ha pianificato nel tempo un investimento dovrebbe rivolgersi ad altro.

Sistemi di pagamento per comprare Enjin Coin - a cura di Criptovaluta.it
La scelta dei metodi di pagamento è cruciale, ma potremo prenderla dopo

Sì, perché con il bonifico ci consente invece di versare denaro all’interno dell’exchange senza commissioni, talvolta anche con trasferimento rapido e anche immediato. In questo caso avremo un risparmio netto, anche se non sempre potremo intervenire all’interno del mercato in modo istantaneo.

  • Un browser o una App

Per raggiungere l’exchange che abbiamo selezionato, potremo intervenire con un browser o con le App per le criptovalute che sono offerte da tutti i migliori exchange. Anche in questo caso il requisito è minimo: qualunque computer è dotato di software per navigare in internet – e gli exchange offrono App sia per iPhone, sia per l’universo Android.

Siamo pertanto davanti ad un altro requisito molto leggero e che può essere facilmenteincontrato da tutti. Comprare ENJ non costituirà problemi neanche in questo senso.

Come comprare Enjin (ENJ)

Passiamo al vivo dell’azione, scomponendo quanto è necessario fare per materialmente acquistare Enjin e averli nel nostro wallet, che sia fisico oppure offerto da uno degli exchange. I passaggi sono molto semplici – e avremo bisogno, rispetto ai requisiti indicati poco sopra – di poco di più. Servirà un documento di riconoscimento – che gli exchange richiedono per la verifica della nostra identità in ossequio alle norme KYC. Potrebbe essere seccante, ma è un’ulteriore garanzia che abbiamo del rispetto della legalità dell’intermediario che abbiamo scelto.

  • Come scegliere un exchange: ce ne sono tanti, ma non tutti…

Ci sono oggi sul mercato decine se non centinaia di exchange che offrono i loro servizi in Italia e in Europa. Dovremo però fare una cernita, perché non tutti sono in grado di offrire lo stesso livello di sicurezza, commissioni basse e servizi facili da utilizzare. Ma andiamo con ordine.

P2p per comprare Enjin Coin - ecco perché no - di Criptovaluta.it
Sempre meglio rivolgersi ad un exchange ed evitare problemi

Sicurezza: è fondamentale ed è garantita non solo a livello informatico, ma anche in termini di rispetto della legge. La richiesta di documenti in ambito di KYC è da un lato una rimozione dell’anonimato, dall’altro garanzia del fatto che l’exchange sta rispettando pedissequamente la legge, e questa è garanzia per noi che stiamo operando tramite quel broker.

Commissioni: devono essere basse, fermi restando gli altri fattori. Gli exchange offrono un ampio spettro di commissioni, in particolare per l’acquisto di criptovalute a bassa capitalizzazione come ENJ. Noi abbiamo selezionato – e li troveremo più avanti – gli exchange che offrono il più basso tasso di commissioni possibile.

Facilità d’uso: gli exchange devono essere facili da utilizzare, a prescindere dal fatto che siamo esperti o meno. Perché non ha alcun senso perdere tempo per un acquisto semplicissimo. Anche qui la nostra selezione è completa, perché tutti gli intermediari segnalati per comprare ENJ ci permettono di acquistare direttamente e in modo semplice tutti i token che vorremo.

  • Versamento di denaro: subito o a basso costo?

La scelta del giusto di metodo di pagamento è fondamentale, almeno in relazione al tipo di ingresso sul mercato che abbiamo in mente. Abbiamo già visto che con il pagamento con la carta abbiamo un trasferimento immediato, ma mediamente più costoso.

Quando scegliamo invece un bonifico, rapido o meno, pagheremo solo la commissione che ci applica la nostra banca, che molte volte è completamente gratuita. Altro fattore è il rapporto della nostra banca con il mondo delle criptovalute, possono esserci rifiuti da parte dell’istituto a procedere. In quel caso, saremo costretti a procedere via carta, oppure (cosa secondo noi migliore) a cambiare banca.

  • Registrarsi sulla piattaforma

La registrazione è necessaria, a meno di non voler passare da canali P2P che sono purtroppo molto meno sicuri. Avremo bisogno di un qualunque documento di identificazione, che sia una patente, una carta di identità oppure ancora il Passaporto.

Le procedure per iscriversi sono rapide – e al termine della verifica potremo iniziare a fare scambi su Enjin Coin, sia in acquisto che in vendita, nel giro di pochissimi minuti.

  • Non ci servirà un wallet

Se il nostro acquisto non è corposo – e non abbiamo bisogno di gestire noi direttamente la sicurezza, potremo acquistare Enjin Coin senza munirci di un Wallet Personale. Gli exchange che permettono l’acquisto infatti ci forniranno un deposito libero, dal quale poter anche in un secondo momento inviare la somma che abbiamo acquistato verso un wallet esterno.

Ricordiamoci sempre del Not your Keys, Not your coins, e quindi del fatto che non avremo il pieno controllo di quello che succederà. Ma scegliendo degli intermediari sicuri, non dovremo preoccuparci eccessivamente di questo.

Esempio pratico d’acquisto Enjin Coin – simulazione ordine

Procediamo ora con la guida passo per passo per comprare Enjin. Lo faremo tramite l’exchange Coinbase (qui il sito ufficiale), che offre un percorso semplice, a basso costo e senza alcun tipo di difficoltà per iniziare a fare compravendita dei token che ha inserito a listino.

  • Primo passo: aprire il conto su Coinbase

Abbiamo visto sopra, nella nostra definizione dei requisiti, che avremo bisogno di un account. Questo è necessario presso tutti gli exchange che operano nel rispetto delle leggi europee. Apriamo un conto su Coinbase (cliccando su questo link). Ci troveremo su una pagina che ci invita ad inserire NomeCognome, un indirizzo e-mail valido e anche una password.

Schermata account Coinbase - a cura di Criptovaluta.it
La schermata per aprire il nostro account

Non possiamo fare i furbi. Successivamente le generalità che abbiamo inserito verranno infatti verificate tramite documento di riconoscimento. E nel caso in cui qualcuna delle informazioni non dovesse combaciare, dovremo ricominciare da capo. Capitolo Password: scegliamone una che sia difficile da indovinare e affidiamoci magari ad un software per la gestione della stessa se temiamo di dimenticarla. Potremo comunque recuperarla in qualunque momento, quindi niente paura. Coinbase inoltre utilizza un sistema 2A, che ci invierà un messaggio ogniqualvolta proveremo a fare il login. Un ulteriore strumento di sicurezza offerto dall’exchange.

  • Verifica dell’identità: prepariamo i documenti

Tutti gli exchange che operano legalmente in Europa richiedono la verifica del’identità, che deve avvenire tramite documento di riconoscimento. Allo scopo potremo utilizzare qualunque documento abbia corso legale, e quindi la patente, oppure anche il passaporto o la comune carta di identità.

Nella seconda schermata che incontreremo nel corso della nostra fase di registrazione, dovremo prima confermare la nostra residenza, la data di nascita, il nome e il cognome e poi il Numero di Telefono, verso il quale verrano inviati gli SMS validi per il login.

Documenti Verifica per registrazione - a cura di Criptovaluta.it
Massima libertà per quanto riguarda la scelta dei documenti per la verifica

Inoltriamo i nostri documenti e prepariamoci al processo di verifica. Passeranno pochissimi minuti prima che l’exchange si preoccuperà di confermare la nostra avvenuta registrazione. Ora potremo fare login all’interno della piattaforma e iniziare la procedura di acquisto.

  • Associamo un metodo di pagamento: carta o bonifico

Coinbase offre la massima libertà per quanto riguarda il metodo di pagamento. Andiamo prima su Impostazioni, poi scegliamo metodo di pagamento, poi ancora Aggiungi un metodo di pagamento. Colleghiamo una carta o segniamoci gli estremi per il bonifico. Nel caso del bonifico dovremo versare e attendere che la somma venga accreditata.

Associato il metodo di pagamento, siamo finalmente pronti per fare il nostro acquisto. Le commissioni, come abbiamo già detto, possono essere molto diverse per quanto riguarda i due diversi metodi. Pagheremo molto meno con il bonifico, mentre i pagamenti via carta avranno una commissione aggiuntiva.

  • Ordine: concludiamo il nostro acquisto

Ora dovremo cliccare, sulla schermata principale, su Acquista. Avremo davanti una schermata come quella che riportiamo nella nostra infografica, che ci permetterà di inserire la somma che vogliamo destinare all’acquisto e di scegliere dal menù a tendina Enjin Coin.

L’ordine di acquisto con Coinbase di Enjin Coin

Selezioniamo anche il metodo di pagamento e dopo aver indicato la somma, verremo trasferiti su un’altra schermata. Avremo davanti un riepilogo del nostro acquisto, che dovremo approvare. Saranno inoltre riportate per filo e per segno le commissioni applicate. Approviamo e nel giro di pochi secondi avremo a disposizione sul nostro wallet interno gli Enjin Coin che abbiamo comprato. Il nostro percorso di acquisto è giunto al termine. Quando vorremo potremo riconvertire, sempre tramite Coinbase, i nostri ENJ in Euro.

Dove comprare Enjin Coin? 🥇 Migliori piattaforme consigliate

MIGLIORI EXCHANGES CRIPTOVALUTE

Come abbiamo già detto durante la definizione dei requisiti per acquistare Enjin Coin, non tutti gli intermediari possono essere considerati alla pari. Per questo la nostra redazione interviene, segnalando soltanto i migliori exchange che offrono la possibilità di operare su questo token (e su molti altri) senza preoccupazioni e con i migliori strumenti che si possono avere a disposizione.

Sono gli stessi exchange che utilizziamo in redazione – e i migliori per quanto riguarda le compravendite di questa specifica criptovaluta. Anche sul piano delle commissioni, siamo davanti a exchange economici, pur garantendo al tempo stesso accesso a canali sicuri al 100%.

Coinbase è l’exchange più famoso del mondo. Recentemente si è quotato al NASDAQ ed è anche l’intermediario più scelto dai principali investitori istituzionali. Un nome di enorme importanza nell’ecosistema delle criptovalute, che oggi ci permette di operare su tantissimi token, compreso Enjin.

Oltre all’acquisto diretto, con il quale possiamo acquisire ENJ con carta o bonifico, abbiamo anche a disposizione – e sempre a costo zero – la versione Pro, che permette scambi rapidi tra diverse criptovalute, con la possibilità di abbassare notevolmente le commissioni e i tempi di settlement dello scambio. Il conto di Coinbase è gratuito e come abbiamo visto nel nostro ordine di prova, può essere aperto nel giro di pochi minuti, compresa l’identificazione tramite documento. Al termine del processo, potremo iniziare a comprare Enjin o qualunque altro token sia già disponibile sul listino di Coinbase.

Leggi anche: Coinbase recensione

Anche Kraken ha inserito da tempo a listino Enjin, segnalando l’importanza di questo progetto anche per gli investitori. Siamo davanti ad uno degli exchange che operano da più tempo all’interno del mercati e ad uno di quelli con la migliore reputazione. Mentre tanti concorrenti della prima ora sono falliti, Kraken è rimasto uno dei capisaldi di tutto il comparto.

Possiamo acquistare, tramite questo intermediario, sia tramite carta, sia con un bonifico rapido, che ci permetterà di avere a disposizione denaro liquido da utilizzare per comprare Enjin Coin nel giro di pochissimi minuti.

Aprire un conto non costa nulla e ci permette di fare in nostri acquisti in completa libertà, dopo al verifica, che non porta via comunque che pochi minuti. Un’ottima alternativa per chi vuole comprare Enjin Coin.

Conviene comprare Enjin Coin ora?

Enjin Coin, nonostante la volatilità insita nel prezzo, rimane uno dei più interessanti progetti che possiamo trovare oggi a mercato. Possiede infatti diverse caratteristiche che lo rendono, nello scenario delle criptovalute, unico. E che possono, nel tempo, spingerne il valore sempre più in alto. L’intersezione tra mondo dei videogiochi, dei NFT e della blockchain rimarrà una delle più potenzialmente remunerative per il presente e per il futuro.

Perché comprare Enjin Coin - a cura di Criptovaluta.it
Ci sono molti ottimi motivi per comprare Enjin Coin

La nostra risposta è , adesso conviene comprare Enjin Coin, per tutta una serie di motivazioni che andremo ad approfondire prima di salutarci. Motivazioni che abbiamo tracciato anche all’interno di altre guide che abbiamo dedicato a questo particolarissimo token e questa altrettanto particolare blockchain.

  • Società commerciale alle spalle

Che è sul mercato da più di un decennio e che è estremamente rilevante all’interno del mercato dei videogiochi. Questo, sebbene possa far storcere il muso a chi sogna un mondo delle criptovalute che sia effettivamente libero e orizzontale, è motivo di grandissima forza proprio per Enjin Coin.

L’omonima società ha infatti già dimostrato di saper coordinare crescita ed adozione del protocollo, in modo più rapido ed efficace di quanto abbiamo visto tramite progetti indipendenti. Questo è il primo dei punti a favore del progetto, che potrebbero permettergli di emergere rispetto a concorrenti analoghi, ma senza un’organizzazione commerciale così importante alle spalle.

  • Concorrenza pressoché inesistente

Nel comparto specifico dove opera Enjin Coin, la concorrenza è inesistente. O meglio, ci sono tanti progetti che provano ad offrire lo stesso contesto e le stesse funzionalità, senza però intaccare neanche minimamente il reach e la portata di ENJ.

Questo è un altro segnale di forza per il progetto, che nonostante sia in un comparto particolarmente affollato, lo domina in lungo e largo, respingendo senza alcuna fatica ipotetici assalti da parte di chi prova ad occupare la medesima posizione di mercato.

  • Fortissimo in Asia

Che è il continente che secondo tutti i principali economisti ed analisti continuerà ad avere i maggiori tassi di crescita nel futuro. Il pubblico asiatico continuerà ad aumentare la propria capacità di spesa, anche in beni non essenziali.

Un continente dove poi i videogiocatori professionisti sono a tutti gli effetti i migliori del mondo, e che riescono ad attirare un pubblico che in Italia siamo abituati a vedere forse per le grandi partite di calcio. Questo espone Enjin ad un pubblico enorme, che rende il progetto ancora più utilizzato e ancora più popolare.

  • Solido tecnologicamente

La solidità tecnologica del progetto non è seconda a nessuno e per questo motivo possiamo essere relativamente certi del fatto che potremo continuare a fidarci, per le nostre transazioni, di Enjin Coin. Il market NFT ha costi molto bassi ed è impeccabile.

Così come sono impeccabili i servizi che vengono offerti alle community di videogiocatori e che hanno contribuito a rendere la chain la più popolare in questo specifico ambito. Potremo pertanto essere certi della sua prestanza e della sua utilità anche nel futuro di medio e lungo periodo.

  • Seguire le previsioni prima di comprare

Prima di impiegare il nostro capitale, potremo sempre affidarci alle previsioni ENJ preparate dalla nostra redazione e costantemente aggiornate. Così potremo sapere quali sono gli orientamenti tanto di breve, quanto di medio e lungo periodo. E potremo liberamente scegliere, ma su una forte base tecnica e fondamentale, se sia o meno il momento giusto di intervenire sul mercato. Le previsioni possono essere utili anche per chi deve decidere invece in quale specifico momento uscire dal mercato.

Considerazioni finali

Anche se ne parliamo meno, almeno rispetto ai progetti a capitalizzazione più elevata, Enjin Coin non è una meteora, così come non è una moda passeggera. Il progetto ha già dimostrato diverse volte di poter dire la sua anche in un comparto affollato come quello dei videogiochi e dei NFT e di guidare , in un’area geograficamente molto importante, i volumi d’utilizzo.

Con il crescere dei comparti che sono tradizionalmente occupati da Enjin Coin, chi compra oggi potrebbe riscuotere dei buoni profitti, a patto che il servizio continui ad essere preminente nella sua nicchia di competenza.

Per noi rimane uno dei progetti più interessanti da inserire in portafoglio. Scegliamo l’intermediario o exchange che può fare maggiormente al caso nostro e acquistiamo i token secondo la nostra ripartizione del portafoglio. Non avremo bisogno di null’altro per comprare ENJ e per detenerli fino a quando non riterremo che sarà il caso di venderli. Possibilmente senza farsi spaventare dall’eventuale volatilità di prezzo. Che è attesa su token che hanno una capitalizzazione media – in particolare in un mercato, quello delle criptovalute, che è tra i più turbolenti al mondo.

FAQ come comprare Enjin Coin: domande frequenti

  1. Quali sono i migliori exchange per comprare Enjin Coin?

    Per comprare Enjin Coin abbiamo a disposizione Coinbase (qui per aprire un conto), uno degli exchange più conosciuti al mondo, che si è recentemente quotato in borsa e che offre sicurezza e commissioni contenute per ogni operazione. In alternativa possiamo acquistare ENJ anche tramite Kraken (qui per il conto gratuito), exchange solido e che offre un Dex rapido per acquistare centinaia di token diversi.

  2. Quanto si paga in commissioni per acquistare Enjin Coin?

    Dipende dall'exchange e dal metodo di pagamento che utilizzeremo. Il bonifico non costa nulla e ci permetterà di pagare somme vicine allo 0,1% nel migliore dei casi al momento della transazione. Con la carta possiamo anche superare il 2%, avendo però dalla nostra il vantaggio di un accredito immediato del denaro.

  3. Quali sono i rischi comprando Enjin Coin?

    Se ci affidiamo ad un exchange legale, sicuro e consigliato dai migliori divulgatori del settore, non corriamo alcun tipo di rischio in fase di acquisto. Per quanto riguarda il valore che andremo ad impegnare, dipenderà dall'andamento del token stesso. Per il momento (e secondo le previsioni) è uno dei più solidi e uno di quelli con le migliori prospettive.

  4. Quanto è difficile comprare Enjin Coin?

    Pochissimo. Nella nostra guida offriamo anche una guida passo passo che ci permette in pochi minuti di partire da zero per arrivare ad avere i Coin di Enjin sul nostro wallet. Un'operazione che è davvero aperta a tutti, anche a chi non ha mai comprato criptovalute prima.

  5. Conviene comprare Enjin Coin adesso?

    Enjin Coin è uno dei token con le migliori prospettive di crescita a mercato. Possiamo sceglierlo come strumento di diversificazione di un portafoglio maggiormente esposto verso Bitcoin e le altre criptovalute principali. La correlazione è ancora forte, ma tutto lascia pensare che per il futuro gli andamenti andranno a separarsi.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *