Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Binance investe 1 miliardo $ su BSC | $BNB recupera e vola!

Binance investe 1 miliardo $ su BSC | $BNB recupera e vola!

Binance Smart Chain torna alla ribalta. E così fa il suo token di riferimento, l’ormai celebre $BNB. Binance Coin si giova di un buon recupero sul mercato, dopo una giornata da dimenticare per praticamente tutto il comparto grazie ad una grande notizia che arriva direttamente dal suo exchange di riferimento.

Binance ha appena annunciato un nuovo programma da 1 miliardo di dollari di investimenti per rendere la sua blockchain di riferimento ancora più pervasiva, prestante e ricca di progetti. Un assalto, per quanto possibile, a Ethereum e un buono stimolo per tutti gli investitori a riconcentrarsi su $BNB.

Binance Coin investimento da 1 miliardo di Binance
Investimento maxi – e torna la fiducia su $BNB

Notizia che potrà far prendere il volo a BNB in maniera ancora più forte quando il mercato tornerà con un chiaro sentiment positivo. Possiamo investire in Binance Coin su eToro (vai qui per ricevere subito una prova ricca di funzionalità TOP) – che offre $BNB insieme ad altri 31+ crypto-token.

Un intermediario unico nel suo genere anche per i servizi fintech. Abbiamo infatti il CopyTrader – che ci permette di investire copiando i migliori o spiando le loro posizioni. In alternativa anche i CopyPortfolios, distribuiti sulle cripto. Per iniziare con un conto reale ci basteranno 50$ di investimento reale.

Binance investe 1 miliardo: i concorrenti tremano

Un piano incredibile quello annunciato da Binance per la sua blockchain interna, che già oggi ospita migliaia di progetti, anche di un certo spessore. Il gruppo ha infatti annunciato un piano per accantonare 1 miliardo di dollari per lo sviluppo di progetti basati su Binance Smart Chain. Secondo il comunicato stampa ufficiale rilasciato dal gruppo, i fondi verrano divisi in quattro sezioni:

  • 100 milioni per la coltivazione di talenti e la formazione

La prima parte del fondo sarà destinata ai talenti da avvicinare alla blockchain del gruppo e anche alla formazione degli investitori e del pubblico.

  • 100 milioni per la liquidità dei nuovi protocolli

Liquidità che sarà attribuita secondo criteri precisi legati alla TVL, utenti attivi e volumi di trading;

  • 300 milioni per l’incubatore

Che servirà per la nascita di nuovi progetti, fino a quanto questi non saranno operativi e in grado di camminare con le proprie gambe.

  • I restanti 500 milioni

La parte più corposa del finanziamento sarà legata invece all’accelerazione dell’adozione delle tecnologie blockchain e verso la sostituzione delle infrastrutture finanziarie tradizionali. Approfondiremo questo punto per qualche riga ancora, perché è il più interessante tra quelli qui elencati, anche per comprendere la mission di Binance, un exchange di criptovalute sicuramente sui generis e che ha sempre cercato di giocare secondo le sue regole – non temendo neanche confronti con le authority di regolamentazione dei mercati.

Dopo l’attacco delle authority (tra cui CONSOB) Binance risponde al fuoco

La situazione è tra le più divertenti che abbiamo coperto da quando ci occupiamo anche di finanza decentralizzataBinance è stata negli ultimi mesi nell’occhio del ciclone a causa degli attacchi da parte delle authority finanziarie di praticamente tutto il mondo.

Noi utenti italiani ad esempio non possiamo più utilizzare i servizi con leva finanziaria né i contratti futures che sono presenti sulla piattaforma. Questo perché CONSOB, del sempiterno Paolo Savona, non avendo di meglio da controllare ha deciso di emanare una fatwa a riguardo. Lo stesso lo abbiamo visto in Inghilterra, così come negli USA e in altre giurisdizioni.

Binance ha deciso di reagire lungo due binari. Da un lato ha promesso che renderà la sua struttura societaria meno fluida e quindi che si doterà di un quartier generale fisico e visibile. Cose che per il momento sembrerebbero essere rimaste però soltanto su carta. Si è parlato di Irlanda, si è parlato anche da altre giurisdizioni, ma di mosse se ne sono fatte poche.

Binance ha anche ventilato l’ipotesi di una prossima quotazione in borsa – anche questa una sorta di normalizzazione per un gruppo che fattura milioni di euro ogni giorno. Ma anche qui, poi se n’è saputo poco.

Ora il gruppo sgancia una bomba, metaforicamente parlando, impegnando 500 milioni di dollari a combattere quel sistema che ha voluto escluderlo dal mondo della finanza. E data la perseveranza dei leader del gruppo, tra i quali domina il celebre CZ, possiamo dire già da adesso che siamo certi che ci sarà da divertirsi.

Le possibili ripercussioni sul prezzo di Binance Coin

Questa è una notizia straordinaria per Binance Coin, che si è finalmente allontanato da quota 400$, nonostante una giornata che ha visto correggere anche Bitcoin e anche Ethereum.

Molto del denaro che sarà messo a disposizione sarà sfruttato proprio per rendere questo ecosistema più pervasivo, con ovvie ripercussioni sul valore di $BNB – una notizia che potrebbe aiutare il token a raggiungere le previsioni BNB che abbiamo fissato nero su bianco sul nostro sito.

La minaccia per Ethereum, che oggi domina il settore della finanza decentralizzata – è concreta. E nei prossimi mesi potremo vederne letteralmente delle belle. Con la concorrenza che, ancora una volta, sarà a completo vantaggio di noi utenti e investitori.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

6 commenti

  1. cito a braccio Vitalik… “L’unico vero ethereum killer è ethereum 2.0” 🙂

    Con l’upgrade Altair che va up il 27 ottobre preparatevi ai fuochi d’artificio (o almeno, credo & spero!)

    • Si ma , la rev. 2.0 amico mio, pare sia rinviata.. e secondo noi di criptovaluta.it ce ne sarà da attendere… aimhe.mm

      • sicuramente per la transizione completa alla PoS si va al 2022… sperando non oltre! Però con Altair la Pos fa la sua prima comparsa concreta… se va tutto bene, tanta roba!

  2. Speriamo, perche ormai le fee di eth sono improponibili

    • Gianluca Grossi

      BSC è una delle alternative. Vediamo se riuscirà ad imporsi.

      • personalmente spero di no. troppo, troppo centralizzato (un token di un’azienda privata!)
        se proprio, ci sono mille alternative ad eth che preferirei avessero successo… per quanto la mia preferenza rimane su eth e le sue layer 2, oggi o domani che sia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *