Home / Avalanche imbarca anche USDC | Lo stablecoin arriva su $AVAX

AVAX con USDC

Avalanche imbarca anche USDC | Lo stablecoin arriva su $AVAX

Avalanche sta chiudendo un ottimo 2021, coin il token che dopo qualche mese di sordina continua a rimanere su livelli di capitalizzazione molto alti – e che lasciano presagire anche ulteriori sviluppi per il protocollo.

Ultima notizia è l’arrivo del secondo stablecoin per importanza e capitalizzazione di mercato, ovvero USDC di Circle. Un’ottima notizia, che riguarda in primo luogo la possibilità che il protocollo si espanda anche su altri canali – con conseguente aumento del reach e delle pressioni rialziste sul token $AVAX.

USDC dentro Avax - i termini dell'accordo
Avalanche si sposa con USDC – token disponibile sul network

Token che troviamo anche su eToro – vai qui per ottenere il conto virtuale gratuito che include tutti gli strumenti avanzati per il trading – intermediario di grande spessore sia per chi vuole muoversi sul breve periodo, sia per chi preferisce invece il lungo.

È qui che trovano cittadinanza il CopyTrader – sistema per la copia di tutti i migliori investitori della piattaforma. In aggiunta abbiamo anche i CopyPortfolios – ottimi panieri cripto in stile ETF, che offrono un approccio aperto al mondo dei criptotoken, con esposizione su tutti i migliori progetti. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale.

Ecco cosa succede su Avalanche: arriva USDC

USDC è lo stablecoin legato al dollaro USA che è gestito da Circle e nel cui consorzio è presente anche Coinbase. Un’alternativa importante a Tether, che viene già scambiata su diversi exchange di prestigio – e che in molti preferiscono proprio perché libera dalle tante discussioni e polemiche – in larga parte inutili – che hanno coinvolto USDT.

Un passo avanti importante per Avalanche – che ricordiamo essere uno dei protocolli che ospita i livelli più alti di esecuzione di smart contract, per una partnership che ha incontrato l’apprezzamento dei gestori di USDC.

Con USDC che è leader per il dollaro nelle economie decentralizzate, questa integrazione diventa strumentale per gli sviluppatori e le community che sono alla ricerca della partecipazione in uno degli ecosistemi che crescono più rapidamente nell’universo cripto.

Questo il commento di Jeremy Allaire – co-fondatore di Circle – e uno dei maggiori fautori di questo accordo, che porta in pari Avalanche, anche su questo specifico aspetto, con Ethereum.

Una blockchain sulla quale Criptovaluta.it ha puntato

Criptovaluta.it è stata la prima a parlare di $AVAX in Italia e tra le primissime a livello mondiale, individuando un potenziale di crescita importante per un protocollo che offre un framework completo per lo sviluppo di progetti di finanza decentralizzata.

Da un lato la crescita importante in termini di prezzo, dall’altro accordi di questo livello confermano la nostra intuizione, che per chi ci ha seguito si sono trasformati anche in gain importanti in termini di capitale.

Per AVAX si preannuncia un 2022 assolutamente di prestigio, con tutto quanto ne consegue in termini di potenziale crescita e reach – con la DeFi che tornerà, almeno a nostro avviso, presto a giocare un ruolo fondamentale nell’universo cripto.

Nonostante la fase di recente correzione sia stata punitiva per il mondo DeFi$AVAX ha mantenuto livelli di prezzo molto alti – e la dominance che potrebbe ottenere nel comparto NFT aiuterà ancora di più la crescita di valore di $AVAX come token.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *