Home / 24option: recensione completa del broker online

24option: recensione completa del broker online

24option ( clicca quì per il sito sito ufficiale ) è uno dei principali broker internazionali, disponibile anche in Italia grazie all’autorizzazione della Consob. Se stai cercando un servizio che ti permetta di comprare e vendere strumenti finanziari, in modo da speculare sulle criptovalute, questo potrebbe fare proprio al caso tuo.

Ci sono molti asset negoziabili su 24Option: azioni, valute, materie prime e molto altro. In questa guida, però, vogliamo concentrarci esclusivamente sulla sua offerta di crittomone

te.

Prima di cominciare vogliamo ricordarti la differenza tra un exchange ed un broker. Un exchange di criptovalute è un servizio che ti permette di scambiare euro con valute virtuali, oppure valute virtuali tra di loro; ne esistono molti, tra cui Binance e Coinbase che sono i due più popolari in Italia.

Il limite di questo tipo di servizi è che sono abbastanza difficili da utilizzare, in quanto richiedono un minimo di competenze sul funzionamento della sicurezza nel mondo delle criptovalute: autenticazione a due fattori, un hardware wallet per proteggerle dagli attacchi informatici ed una buona conoscenza delle chiavi pubbliche/private.

I broker rendono più facile investire sulle criptovalute, facendo in modo che queste vengano trattate come puri strumenti finanziari. In particolare vengono utilizzati i CFD, degli strumenti che hanno in ogni momento il valore di un asset sottostante che rappresentano: il CFD di Bitcoin vale quanto un Bitcoin, il CFD di Ethereum vale quanto un Ethereum e così via.

Quando cambia il prezzo della criptovaluta, cambia anche il prezzo del CFD. Introducendo questi strumenti finanziari al posto delle criptovalute vere e proprie i broker offrono tre vantaggi:

  • Facilità di utilizzo;
  • Possibilità di investire a ribasso quando vogliamo puntare sul fatto che le quotazioni di una criptovaluta scenderanno;
  • Possibilità di fare trading con margine, in modo da aumentare il potenziale dei nostri fondi.

Clicca quì per una prima panoramica del marchio.

24option, introduzione al broker

24option è un brand che forse conosci già, essendo sponsor ufficiale della Juventus e di molti altri marchi conosciuti. Si tratta di un broker con sede a Cipro, regolamentato dalla CySec, che opera regolarmente in Italia tramite autorizzazione rilasciata dalla Consob. Inizialmente si trattava di un servizio di trading su opzioni binarie, ma col tempo si è trasformato comprendendo che il mercato aveva sempre più interesse nei CFD e sempre meno nelle opzioni.

criptovalute 24option
Guida al broker CFD 24option per criptovalute

Negli ultimi anni, vista la crescente popolarità delle criptovalute, 24option ha creato una sezione dedicata esclusivamente a questi asset. Il broker opera tramite una propria piattaforma disponibile direttamente online, senza alcun download.

C’è anche la possibilità di fare trading da mobile, attraverso l’applicazione dedicata scaricabile sia su Android che sui dispositivi iOS. Rispetto ad altri broker, come vedremo meglio nelle prossime righe, ha costruito la sua offerta di crypto in un modo un po’diverso.

Alcuni strumenti disponibili su questa piattaforma sono introvabili sugli altri principali broker disponibili in Italia.

Per il sito ufficiale di 24option, clicca quì.

24option e le criptovalute

Al momento 24option permette di fare trading su 6 criptovalute:

Bitcoin: regina incontrastata delle criptovalute, è la più conosciuta tra le valute virtuali. La sua tecnologia un po’attempata la rende sempre meno competitiva, ma la sua notorietà le consente di essere sempre al vertice della classifica di capitalizzazione;

Ethereum: fondato da Vitalik Buterin, questo progetto ha fatto scoprire al mondo le potenzialità delle reti blockchain. Permette di costruire applicazioni decentralizzate, che funzionano su reti peer-to-peer, e contratti intelligenti in grado di regolare tramite algoritmi il rapporto tra i due contraenti.

Ripple: nota come la “criptovaluta delle banche”, Ripple ha portato una grande aria di novità nell’ecosistema crypto. Permette di inviare denaro sotto qualsiasi forma, in qualsiasi parte del mondo, con costi infinitesimali.

La sua rivoluzione consiste nel poter inviare denaro tradizionale facendo ricevere al destinatario criptovalute, oppure il contrario, oppure scambiare due monete dello stesso tipo. In qualsiasi parte del mondo. Quasi istantaneamente.

Litecoin: questa criptovaluta è molto simile a Bitcoin, sia per funzionamento che per scopo ultimo della sua esistenza. Risolve tuttavia alcuni problemi relativi alla privacy e alla velocità con cui le transazioni vengono verificate per essere aggiunte alla blockchain.

Ethereum Classic: questa criptovaluta è un hard fork di Ethereum, ovvero nasce da una parte del team del progetto che si è staccata biforcando la blockchain. A differenza del fratello maggiore non accetta l’inclusione di alcuni aggiornamenti tecnologici.

Clicca quì per conoscere il sito ufficiale di 24option.

Dash: si tratta di una criptovaluta che permette una libertà di movimento pressoché illimitata al denaro, quindi la libertà finanziaria è al centro della missione del progetto.

I suoi principali punti di forza sono l’accettazione di questo strumento di pagamento presso molti esercizi commerciali online e offline, oltre alla possibilità di vedere le transazioni verificate in meno di un secondo.

Monero: il progetto nasce come molte altre criptovalute puntando a diventare un sistema di pagamento alternativo alle valute tradizionali, ma pone una particolare enfasi sulla fungibilità e sulla privacy dei suoi token.

Bitcoin Gold: anche in questo caso parliamo di un hard fork, ma in questo caso di uno che ha biforcato la blockchain di Bitcoin. La versione “Gold” si basa su un processo di mining più semplice, dove anziché utilizzare attrezzature complicate e costose i miners possono ancora affidarsi a dei computer di largo consumo.

Stellar Lumens: XLM nasce come token per unire la finanza tradizionale e quella decentralizzata, un po’come Ripple. I due progetti, d’altronde, sono stati creati dalla stessa persona: Jad McCaleb, considerato una delle più grandi menti del settore. I Lumens puntano di più all’uso privato, Ripple all’uso da parte delle banche.

Clicca quì per conoscere il sito ufficiale di 24option.

É sicuro fare trading di criptovalute su 24option?

Molto spesso si sente parlare di criptovalute rubate a questo o quell’exchange, notizie che giustamente fanno insospettire.

In realtà, però, si tratta sempre di furti informatici che avvengono ai danni degli exchange e non dei broker. Il motivo è molto semplice: i CFD, fuori dalla piattaforma su cui sono stati creati, non valgono nulla.

Puoi comprare e vendere tutti i CFD che vuoi con 24option, ma non puoi comprare CFD su 24option e rivenderli presso la tua banca o un’altra istituzione finanziaria. Questi strumenti finanziari rappresentano un contratto tra chi li negozia ed il broker, per cui non ci sarebbe alcun motivo per rubarli.

In alternativa, potresti chiederti come mai non ci siano notizie riguardanti furti di denaro tradizionale ai danni di questi broker.

Se è pur vero che non custodiscono criptovalute vere e proprie, d’altronde, è altrettanto vero che custodiscono i fondi che gli utenti depositano sulla piattaforma.

Anche in questo caso dobbiamo fare una precisazione. I fondi non vengono custoditi dal broker, ma dalle banche a cui il broker si affida su conti correnti che rimangono nettamente separati da quelli dell’azienda.

Clicca quì per scoprire le informazioni sui CFD nel sito di 24option.

Rubare del denaro tradizionale sfuggendo alla sicurezza di una banca è possibile, ma i casi sono stati rarissimi nella storia dell’informatica. Un conto è rubarlo, infatti, ed un altro paio di maniche è riuscire a farla franca.

Mentre le criptovalute possono essere spedite e ricevute in forma anonima tra più wallet, il denaro tradizionale deve essere trasferito per mezzo di un’operazione tracciata.

Che sia un bonifico, un assegno o qualsiasi altro strumento, non si può fare nulla di intracciabile; bisognerebbe fisicamente rubare i contanti per riuscire a non essere rintracciati, ma questo richiederebbe una rapina con pistole e passamontagna più che un furto informatico.

Oltre alla regolamentazione europea della CySEC, l’autorizzazione della Consob e l’applicazione delle normative MiFID II, dunque, è lo stesso modello di business operato da 24option che rende questo broker un metodo sicuro al 100% per fare trading di criptovalute.

Quanto serve per incominciare su 24option

Il deposito minimo sulla piattaforma è soggetto a variazioni, ma per il momento è impostato a 250 euro da diverso tempo. Questa è la cifra minima che bisogna depositare per poter fare trading con denaro reale, ma non dobbiamo dimenticarci del fatto che è possibile speculare anche attraverso un conto demo.

In questo caso non avrai la possibilità di guadagnare realmente, ma nemmeno potrai perdere un solo euro: si tratta di una funzionalità pensata appositamente per chi vuole fare pratica.

Il nostro consiglio è quello di utilizzare il conto demo per almeno un paio di giorni prima di passare al conto reale. In questo modo potrai testare tutte le diverse funzionalità di 24option, essere sicuro di ogni tuo movimento, e poi eventualmente passare ad un conto reale quando hai preso dimestichezza con la piattaforma.

Aprire un conto demo richiede meno di un minuto ( clicca quì per aprirlo subito ); ti verranno accreditati 100.000 euro virtuali per fare trading, ed avrai a disposizione tutti gli strumenti di un account in denaro reale.

Una volta passato ad un conto reale, il nostro consiglio è quello di speculare sulle criptovalute utilizzando tutti gli strumenti che 24option ti mette a disposizione.

Ad esempio questo broker ha un’integrazione molto interessante con il Trading Central ( clicca quì per scoprire il servizio in anteprima ), che ti permette di ricevere segnali in diretta secondo le analisi degli esperti di mercati finanziari. Trading Central è un servizio molto riconosciuto di segnali di trading, già da prima che 24option integrasse le criptovalute. Ora che questi asset sono trattati dai suoi professionisti, senza dubbio c’è un motivo in più per scegliere un broker che offre gratuitamente questa soluzione.

Le condizioni del trading di criptovalute su 24option

Vediamo esattamente cosa il broker ci offra in termini di orari di apertura delle negoziazioni, leva finanziaria, costi e piattaforme. Si tratta di quelle caratteristiche tecniche che non possono essere ignorate quando si sceglie un broker online, per cui ti consigliamo di prestare attenzione e di fare accuratamente le tue valutazioni.

Orari di apertura e commissioni

Il mercato delle criptovalute è aperto per 24 ore al giorno, 7 giorni a settimana. Ovviamente durante gli orari di apertura del Forex si muoveranno anche le valute tradizionali, dunque i rapporti di forza saranno influenzati da ambo le parti; dal venerdì sera alla domenica sera, invece, saranno soltanto le crypto ad oscillare ed a stabilire l’andamento dei prezzi con i loro eventi.

Quanto alle commissioni, come abbiamo anticipato viene soltanto applicato uno spread. Significa che nel momento in cui acquistiamo un CFD questo ci viene proposto ad un prezzo leggermente più alto del suo valore di mercato, mentre quando lo rivendiamo lo facciamo ad un prezzo leggermente inferiore.

In questo modo il broker ottiene il suo guadagno sulle operazioni da questa leggera differenza, un po’come avviene con i cambiavalute fuori dalle stazioni e dagli aeroporti.

Gli spread possono variare in caso di alta volatilità dei mercati, ma in condizioni standard sono questi:

  • Bitcoin: 0,5% del valore di 1 BTC;
  • Litecoin: 1,0% del valore di 1 LTC;
  • Ethereum: 0,4% del valore di 1 ETH;
  • Dash: 1,0% del valore di 1 DASH;
  • Ethereum Classic: 1,0% del valore di 1 ETC;
  • Ripple: 1,0% del valore di 1 XRP;
  • Bitcoin Gold: 0,9% del valore di 1 BTG;
  • Monero: 0,5% del valore di 1 XMR;
  • Stellar: 1,0% del valore di 1 XLM.

Clicca quì per conoscere il sito ufficiale di 24option.

Piattaforme disponibili

24option mette a disposizione dei clienti due piattaforme: la prima è di proprietà del broker, per cui non è disponibile presso nessun altro servizio. La seconda, invece, è la celeberrima Metatrader 4: questa è indubbiamente la piattaforma di trading più conosciuta ed utilizzata al mondo, soprattutto dai professionisti online.

La piattaforma del broker non è il massimo che un trader possa ricevere. Lo sfondo nero è poco pratico, anche se rispecchia i colori del broker, e gestire lo zoom dei grafici è difficile. Se non si espande un grafico a schermo intero l’area che gli viene riservata è piuttosto piccola.

Anche aprendoli a schermo intero, comunque, ci sono evidenti problemi di zoom e di gestione degli strumenti di analisi tecnica. Puoi avere un’anteprima di come si presenti la piattaforma del broker qui sotto.

criptovalute piattaforma 24option
Piattaforma trading 24option

Fortunatamente senza alcun costo aggiunto si può avere a disposizione Metatrader 4, la piattaforma di trading online per eccellenza a cui molti broker si rivolgono per offrirla ai propri clienti. MT4 ha fatto la storia di questo settore, per cui non c’è molto da dire: tanto nella sua versione desktop quanto in quella mobile è assolutamente impeccabile.

Metatrader ti permette di avere un’ottima esperienza di trading anche da mobile, con la sua applicazione dedicata. Dispone di ottimi strumenti per l’analisi tecnica, di grafici molto chiari e di aree spaziose dello schermo occupate soltanto da strumenti utili.

Malgrado Metatrader 5 sia già disponibile da diversi anni, la maggior parte dei trader rimane ancora felicemente sulla versione MT4.

Non è un caso che 24option abbia deciso di offrire proprio questa versione ai suoi clienti: sarà che la nostra redazione è molto abituata ad usare Metatrader, ma a nostro avviso è una scelta vincente da ogni punto di vista.

Scopri la piattaforma di 24option in anteprima cliccando quì.

Come aprire un conto su 24option

Per aprire un account su 24option bastano pochi minuti. Prima di tutto dovresti recarti sulla homepage del sito ufficiale  – disponibile cliccando su questo link – nella stessa troverai delle indicazioni da seguire. La prima è proprio sulla pagina principale, dove potrai notare il pulsante evidenziato nell’immagine.

24option come fare trading di criptovalute
Homepage del sito ufficiale 24option

Clicca sul pulsante per incominciare la procedura di registrazione: vedrai comparire un modulo, e dovrai scegliere se aprire un conto demo o reale. La procedura per aprire il conto demo è molto veloce, in quanto non appena compilati i campi del modulo potrai incominciare a fare trading con denaro virtuale.

Nel caso di un conto reale, invece, dovrai prima rispondere ad una serie di domande obbligatorie per legge.

modulo registrazione 24option
Modulo apertura conto 24option

Una volta scelto il tipo di account da aprire, compila il modulo e clicca su Apri il conto. Riceverai una mail di conferma con un link da cliccare in modo da verificare il tuo indirizzo di posta elettronica. A questo punto, se hai selezionato l’opzione di apertura di un conto reale, ti verranno mostrate in serie tutte le domande a cui rispondere.

In parte sono domande sulle motivazioni per cui hai deciso di provare il trading online, in parte sono domande sulla tua comprensione dei rischi annessi alla speculazione.

La normativa vigente impone ai broker questa procedura, considerata una forma di tutela degli investitori.

Nel caso tu abbia deciso di aprire un conto reale, infine, dovrai fare un deposito per aggiungere sul tuo conto i fondi necessari per incominciare a fare trading di criptovalute. Anche in questo caso si tratta di pochi e semplici passaggi.

Trovi il pulsante necessario per iniziare l’operazione direttamente sulla pagina principale del tuo account, quella che si apre non appena eseguito il login.

primo deposito 24option

Puoi eseguire il deposito con tutti i principali metodi di pagamento, inclusi carte di credito, bonifico e money transfer come, tra i più famosi, citiamo Neteller e Skrill.

Clicca quì per aprire un conto prova su 24option.

24option vs altri broker di criptovalute

Il mercato del trading online è ricco di concorrenti importanti: Plus500, eToro, IQ Option e altri. Ormai si contano sulla punta delle dita quelli che non offrono la possibilità di fare trading sulle criptovalute, per cui è normale che qualcuno non riesca a vedere precisamente per quale motivo si dovrebbe scegliere 24option.

24option pro e contro
Pro e contro di 24option

A nostro avviso ci sono tre buoni motivi:

  • Il primo, già citato, è il fatto di disporre gratuitamente della consulenza di Trading Central attraverso i segnali di trading;
  • Il secondo è che le commissioni sono estremamente basse. Nessuna commissione per l’apertura e la chiusura delle posizioni, come per la maggior parte dei broker di CFD; a questo si aggiunge uno spread molto basso tra domanda e offerta, elemento che completa un quadro di commissioni competitive;
  • Il terzo è che la maggior parte dei broker ti consente esclusivamente di fare trading sulle coppie tra criptovalute e dollaro americano. 24option, invece, allarga il campo dell’offerta: si possono negoziare le crypto contro dollari, euro, sterline ed altre valute tradizionali. In questo modo si possono analizzare le posizioni da aprire tenendo conto non soltanto di quale trend seguiranno le valute decentralizzate, ma anche quelle tradizionali che fanno da contrappeso.

Clicca quì per aprire un conto gratis su 24option per fare trading di criptovalute.

Non è mai facile dire se un broker sia migliore o peggiore di un suo concorrente, ma tra l’uno e l’altro ci sono delle differenze.

Queste tre sono quelle evidenti di 24option, ma ti consigliamo comunque di leggere le recensioni dei concorrenti su Criptovaluta.it per identificare il brand in cui ti rispecchi maggiormente.

La nostra opinione sul trading di crypto con 24option

La nostra redazione sceglie sempre con attenzione i broker da segnalare ai suoi utenti, quindi il solo fatto che ci sia una recensione di 24option sul nostro sito rappresenta per noi un’opinione positiva.

Nel complesso questo broker non offre la possibilità di fare trading su moltissime crittomonete, ma alcune di quelle proposte sono molto difficile da trovare altrove.

Il fatto di avere diverse valute fiat con cui scambiare ogni criptovaluta amplia comunque l’offerta complessiva, per cui possiamo apprezzare la varietà offerta ai clienti.

Ovviamente tutto questo discorso si aggiunge alla sicurezza, alla regolamentazione ed all’autorizzazione della Consob. In questo rientrano anche la puntualità e la precisione dei pagamenti, in quanto ogni prelievo viene sempre accreditato in tempi brevi.

L’accredito non è istantaneo, in quanto per legge i broker devono compilare della modulistica anti-riciclaggio prima di effettuare i pagamenti, ma questi arrivano sempre nell’arco di 48-72 ore.

Concludo questa lunga ma doverosa recensione con un piccolo regalo – un kit professionale per imparare a fare trading online – comprende diversi strumenti interessanti, clicca quì per usufruirne subito ( previa compilazione del modulo ).

E tu cosa ne pensi di questo broker ? Facci sapere la tua opinione rilasciando un commento a quest’articolo.

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Criptovaluta.it
Average rating:  
 1 reviews
by Francesco fornelasi on Criptovaluta.it
Questo broker va bene per il trading delle cryptos

Ottimo broker per le criptovalute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *