Home / Ethereum Cash: Guida completa alla criptovaluta ECASH
logo ethereum cash

Ethereum Cash: Guida completa alla criptovaluta ECASH

Ethereum Cash (ECASH) è una criptovaluta nata con l’intento di rendere accessibili le transazioni decentralizzate all’utente medio. Non servono grandi competenze su blockchain o altre questioni tecniche per utilizzarlo con successo, ed è costruito su un’infrastruttura di rete molto solida.

Il progetto, infatti, sfrutta direttamente la blockchain di Ethereum per far funzionare il suo token. In questo modo, tutti i blocchi vengono direttamente creati su questa catena dalla tecnologia comprovata e sempre aggiornata.

La piattaforma di Ethereum garantisce a Ethereum Cash di poter funzionare in modo rapido e sicuro, mentre ECASH aggiunge al progetto che lo ospita un valore diverso.

Come funziona Ethereum Cash

Ogni progetto nasce da una proposta di valore, ovvero si propone di dare ai suoi clienti qualcosa che possa migliorare un pochino la loro vita. Anche Ethereum Cash ha una sua proposta di valore: quella di trasformare la blockchain di Ethereum in qualcosa che possa essere utilizzato anche per le semplici transazioni. Normalmente, infatti, ETH è un token utilizzato esclusivamente dagli sviluppatori per comprare gas. Questo gas serve a pagare il servizio offerto dai miners di Ethereum, che permettono alle applicazioni decentralizzate e agli smart contracts di funzionare.

Di base, quindi, Ethereum nasce per creare software in grado di viaggiare su un’infrastruttura di rete peer-to-peer anziché centralizzata. Chi pensa che si tratti di una semplice criptovaluta sbaglia, perché si tratta di qualcosa di molto distante da Bitcoin, Litecoin e via discorrendo.

Ethereum Cash, invece, è un token che sfrutta la blockchain avanzata di Ethereum per fare esattamente quello che fa Bitcoin: permettere alle persone di scambiarsi denaro. I token possono essere comprati presso i principali exchange di criptovalute, in cambio di denaro tradizionale o di altre crypto. A quel punto gli ECASH vengono caricati sul wallet desiderato, che va connesso direttamente all’applicativo di Ethereum.

logo ethereum guida
Guida completa sulla criptovaluta Ethereum Cash

Da quel momento in poi, si potranno scambiare liberamente i fondi con commissioni estremamente ridotte e tempi altrettanto brevi: per completare e verificare un blocco, infatti, sono necessari appena 15 secondi.

Conviene utilizzare Ethereum Cash?

Prima di tutto guardiamo le cose dal punto di vista dell’utente che vuole utilizzare il servizio. Capire se ci sia del valore reale è molto importante anche per capire meglio le cose dal punto di vista dell’investitore e del trader. Fondamentalmente, dal momento in cui ECASH è una criptovaluta pura che viaggia su una rete molto sicura, ha senso utilizzarla per i pagamenti. Ci sono però degli altri aspetti che andrebbero valutati.

Prima di tutto, i 15 secondi come tempo di formazione del blocco erano un primato fino ad un paio di anni fa. Adesso esistono innumerevoli progetti che mantengono il tempo di convalida delle transazioni tra i 2-3 secondi, per quanto non abbiano ancora i volumi di transazione e la tecnologia di Ethereum sulla loro blockchain. Sicuramente non è un tempo troppo lungo, ma è chiaro che non sia nemmeno così breve da rappresentare l’ultimo stadio di evoluzione dei pagamenti tramite crypto. Da questo punto di vista, ci auguriamo che le cose migliorino strada facendo.

Per quanto riguarda la sicurezza dei pagamenti, non c’è niente da temere. La blockchain di Ethereum garantisce un protocollo di verifica proof-of-stake molto rapido e con un sistema crittografico costantemente aggiornato, che gioca anche a favore dell’anonimato.

Il problema, semmai, sono le eccessive oscillazioni del valore. Se oggi cambiassimo 100 euro in ECASH, non sapremo quanto questi token varranno tra un mese. Dal momento in cui la capitalizzazione di questo progetto è ancora molto piccola, le oscillazioni sono davvero forti. Con appena 117mila dollari di market cap, bastano 10.000 dollari investiti in una giornata per fare aumentare o diminuire il valore dei token dell’8%. Si tratta di uno scenario da non sottovalutare, specialmente ora che esistono le stablecoin.

Francamente, la nostra redazione non può che fermarsi ad osservare quello che sta succedendo nell’ecosistema crypto e dire che non ha più granché senso utilizzare per i pagamenti delle criptovalute che non siano stablecoin.

Oltre ad avere normalmente tempi più bassi per le transazioni, permettono anche di non veder continuamente oscillare il loro valore e soprattutto di essere certi di poter mantenere il potere d’acquisto nel tempo.

Conviene investire in Ethereum Cash?

Molto spesso ci viene chiesto di dare un nostro parere sugli investimenti in una certa criptovaluta. Dobbiamo distinguere, tuttavia, gli investimenti di lungo termine dalla speculazione. In questo caso, soprattutto, i consigli che ci sentiamo di dare sono molto diversi.

Quotazione in tempo reale

Puoi rimanere sempre aggiornato sull’ultimo prezzo di ethereum cash, consultando il widget quì sotto; esso ti mostra l’attuale rank del progetto, il volume di capitalizzazione complessiva e quella delle ultime 24 ore.

Per chi fa trading online

I trader amano gli asset come Ethereum Cash, perché possono aumentare e diminuire il loro valore continuamente e con oscillazioni di prezzo davvero enormi. Quando la capitalizzazione di una valuta è così piccola, può succedere davvero di tutto: può aumentare, diminuire, ritornare al valore precedente, il tutto nell’arco di poche ore. Questo rende il trading molto rischioso ma anche potenzialmente molto profittevole: il nostro consiglio per chi vuole speculare con questo asset è di ridurre al minimo la leva finanziaria, dal momento in cui le oscillazioni di valore sono già molto significative, e di diversificare il rischio.

Per chi pensa al lungo termine

Dal momento in cui Ethereum Cash non è ancora tra le top 100 criptovalute per capitalizzazione, qualsiasi cosa può succedere. Al momento si trova in una prima fase ancora embrionale, da cui potrebbe uscire soltanto sfruttando la sicurezza e la notorietà della blockchain di Ethereum che ospita il progetto. Non trattandosi di una blockchain pensata per le transazioni puramente finanziarie, tuttavia, è molto probabile che la riduzione del tempo necessario alla formazione dei blocchi sia importante per rilanciare la competitività di ECASH.

Il ragionamento da applicare, in questo caso, è quello del capitalista di ventura che diversifica i suoi investimenti in tanti piccoli progetti nella speranza che una parte di questi riesca a moltiplicare il suo valore compensando quelli perdenti. In ogni caso bisogna utilizzare per questo tipo di discorsi soltanto una piccola parte della propria liquidità, quella che ci si può permettere di perdere, mettendo in conto che ci potrebbero volere anni prima di veder decollare un progetto.

Opinioni e commenti su Ethereum Cash

Per quanto esista già da diverso tempo, Ethereum Cash è un progetto che deve ancora esprimere il suo vero potenziale. Se dovesse rimanere intrappolato tra le altcoin con una capitalizzazione inferiore al milione di dollari, difficilmente riuscirà ad essere preso in seria considerazione.

Tuttavia è molto probabile che il percorso di ECASH sia legato proprio a quello di Ethereum, che invece è in costante crescita.

Dal momento in cui più persone vorranno trovare un token di riferimento su questa blockchain, da utilizzare esclusivamente per le transazioni finanziarie, è probabile che Ethereum Cash possa trovare più utilizzatori.

L’alternativa è che gli Ether, i token convenzionali di Ethereum, si affermino sempre di più come criptovaluta garantita sulla potenza di calcolo imprestata dai miner alla rete. In questo caso, potrebbe non esserci alcun bisogno di un token nato per l’esclusiva gestione di transazioni e questo potrebbe ulteriormente offuscare la luce di Ethereum Cash. Probabilmente ci vorranno anni per scoprire quale strada sarà quella realmente intrapresa dal mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *