Home / Ethereum: Guida completa ad Eth coin / Ethereum Euro: quanto vale eth in € ?

Ethereum Euro: quanto vale eth in € ?

Ethereum, la valuta creata per la creazione e la diffusione di contratti, ha visto aumentare il suo valore negli ultimi anni. Grazie al suo sistema sicuro e rapido, sono molti gli utenti che hanno voluto fare affidamento su questa nuova criptovaluta. Il valore degli Ether, è in continuo aumento e sempre più utenti hanno intenzione di investirci. Ma qual’è il vero valore di Ethereum? Come è possibile che una valuta digitale abbia una quotazione cosi alta?

Ethereum, storia di un successo

Considerata la principale concorrente di Bitcoin, Ethereum è una criptovaluta nata nel 2015. L’intuizione sulla creazione di una piattaforma di scambio di smart contract è arrivata da Vitalik Buterin, all’epoca dei fatti studente universitario. Nel 2012, un gruppo di persone si diede appuntamento in un pub di Toronto per discutere di Bitcoin.

ethereum valore
La criptovaluta Ethereum è differente dalle solite monete digitali. Essa permette infatti la creazione e la diffusione di smart contract.

In quel pub, si ideò il sistema decentralizzato Ethereum. Il team propose la realizzazione di una nuova blockchain utilizzabile per la creazione di contratti intelligenti, dal contratto assicurativo al progetto di crowfunding. Lo scopo di Ethereum è quindi diverso da quello di Bitcoin, ed è probabilmente questo ad aver portato la rete al successo in tutto il mondo.

Ethereum, esattamente come il bitcoin, è una criptovaluta decentralizzata.

Questa non è controllata e gestita da una sola persona o da una instituzione. Sono gli utenti stessi che fanno parte della rete.

Tutti i dati della blockchain sono pubblici, quindi i contratti non possono essere modificati o contraffatti da nessuno. Dopo aver sottoscritto il contratto, nessuna delle due parti potrà intervenire per operare modifiche ad esso.

All’interno del sistema viene utilizzata una valuta, chiamata Ether. Cosi come per il sistema Bitcoin, si potrà minare o comprare Ether.

Ethereum: come vengono creati?

I nuovi toker vengono creati tramite il processo di mining. Questo consiste nel premiare i privati che prestano la loro potenza di calcolo. I minatori di Ethereum, elaborano le transizioni e proteggono la rete utilizzando degli hardware specializzati, raccogliendo nuovi Ether in cambio del loro servizio.

Il mining è diventata, negli ultimi anni, un’attività molto competitiva. Infatti, quando più minatori si uniscono alla rete diventa più difficile fare profitti. Se la difficoltà aumenta, è necessaria una potenza di calcolo superiore. È opportuno ricordare che nessuna autorità centrale o sviluppatore ha il potere di controllare o manipolare il sistema, per aumentare i suoi profitti.

Il processo di mining potrà essere svolto utilizzando la potenza della propria scheda video (GPU) oppure comprando un hardware appositamente creato per questa funzione. Ovviamente, maggiore sarà la potenza prestata, maggiore saranno i profitti.

Come fanno gli Ether ad avere valore?

Ethereum valore
Il valore di Ethereum varia significamente durante il giorno a causa della sua volatilità.

Non esistendo materialmente e non avendo una banca centrale che gestisce il prezzo, come è possibile che i token Ethereum abbiano un valore? Semplicemente perchè sono utili come forma di denaro. Gli Ether hanno tutte le caratteristiche insite nelle valute tradizionali (durata, portabilità, fungibilità, scarsità, divisibilità e riconoscibilità). L’unica differenza è che non hanno come riferimento l’oro o l’argento (beni materiali).

Essendo gestito semplicemente da numeri, il valore cresce con l’aumentare della fiducia e l’utilizzo della moneta. Maggiori saranno gli utilizzatori del sistema Ethereum e maggiore sarà la quotazione della valuta.

Il prezzo viene quindi influenzato dalla differenza tra domanda e offerta, proprio come avviene con i beni materiali. Quando la domanda cresce, il prezzo aumenta, viceversa il prezzo diminuisce. Essendo il mercato delle criptovalute ancora piuttosto modesto, sono sufficienti piccole quantità di denaro per far variare considerevolmente il prezzo degli Ether.

Ether e la volatilità

Una delle caratteristiche più insite nelle criptovalute e la loro alta volatilità. Questa condizione rende il valore della valuta molto instabile, con continui alti e bassi anche nell’arco di qualche ora. Questa volatilità è data principalmente da due diversi fattori:

  1. Assenza di una banca centrale che possa “gestire” la quotazione attraverso strumenti tradizionali (come l’inflazione);
  2. Dimensione del mercato delle criptovalute piuttosto modesto rispetto alle monete tradizionali. Bastano quindi piccoli spostamenti di denaro per influenzare il prezzo della valuta.

Questa sua caratteristica rende le previsioni sulla valutazione della criptomoneta difficoltose. È quindi complicato riuscire a capire se il valore, nel medio/breve periodo, possa aumentare o diminuire.

A causa di ciò, comprare Ether, o le criptovalute in generale, è alquanto rischioso. Si potrebbe infatti comprare oggi una moneta che domani varrà la metà. La volatilità è però ben vista dai trader, in quanto permette di raggiungere profitti consistenti. Ecco perchè molti speculatori si sono spostati sul mercato delle criptovalute.

Ethereum: storia del suo valore

Cosi come tutte le altre criptovalute, anche Ethereum iniziò il suo viaggio con una quotazione di circa un euro. Nel primo anno dalla sua creazione, la quotazione dell’Ether non superò mai i 10 euro. In questo periodo ci furono poche movimentazioni e pochi utenti utilizzavano questo sistema. Come abbiamo visto prima, pochi utenti utilizzatori portano ad una bassa quotazione.

Da marzo del 2017 in avanti, la quotazione di Ethereum inizio ad avere un aumento significativo. A maggio dello stesso anno, superò per la prima volta la soglia dei 100 euro e, il mese successivo, arrivo a ben 356 euro! Questo traguardo della valuta fece aumentare la sua popolarità, e con essa la capitalizzazione di mercato (arrivando ad oltre 32 miliardi di euro).

I mesi successivi furono segnati da un’alta instabilità del mercato, con conseguenti alti e bassi della quotazione. L’alta volatilità delle criptovalute ha però permesso ad Ethereum di raggiungere un nuovo record. Alla fine di novembre del 2017, un singolo Ether arrivò ad un valore di oltre 398 euro!

Ma quanto vale oggi 1 Ethereum ? Di seguito ti mostriamo la quotazione aggiornata in euro.

Ethereum: quotazione in tempo reale

Se si ha intenzione di investire in questa criptovaluta innovativa, è necessario avere sempre sott’occhio il valore in tempo reale della stessa in valuta euro. Questa è importante per calcolare il momento giusto in cui entrare in questo nuovo mondo e non avere quindi spiacevoli cali di valore. A seguire viene quindi mostrato il grafico con la quotazione in tempo reale del toker Ether del sistema Ethereum.

 

Conclusioni

La criptovaluta Ethereum è ormai utilizzata da milioni di utenti. Grazie alla possibilità offerta di scambiare contratti intelligenti in tutto il mondo, è ben presto diventata uno dei sistemi di transazione più utilizzato. La moneta utilizzata all’interno della rete, l’Ether, ha subito diverse oscillazioni nella sua valutazione. Nel tempo, è infatti riuscita a raggiungere traguardi impensabili.

Se l’intenzione del lettore è quella di comprare Ether e quindi di entrare in questo sistema, il grafico sopra proposto è di primaria utilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *