Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / [Videotutorial] Cosa sono i Token e le criptovalute?

[Videotutorial] Cosa sono i Token e le criptovalute?

I termini Token e Criptovalute sono diventati “di moda” nell’ultimo decennio dalla nascita di Bitcoin in poi.

Videotutorial – cosa sono i token e le criptovalute

Cosa sono le Criptovalute

Le criptovalute sono delle monete virtuali che girano sulla Blockchain e servono per acquistare bene o servizi e scambiare valore. Le criptovalute sono composte da codici crittografici, sono autonome e non girano nei normali servizi finanziari, bancari e soprattutto governativi.

Bitcoin è la prima criptovaluta esistente lanciata nel gennaio 2009.

La differenza sostanziale tra una valuta digitale e una valuta FIAT (euro), portando come esempio Bitcoin è che quest’ultimo è stato progettato e programmato per non perdere valore nel tempo ma acquisirne.

Cosa sono i token e le criptovalute? Videotutorial di approfondimento sui principali termini in ambito criptovalutario

Bitcoin è definito il “RE delle criptovalute” creato da Satoshi Nakamoto è gestito attraverso un database di transazioni blockchain, ovvero un registro pubblici distribuito. La maggior parte delle criptovalute sono create per ridurre lentamente la loro immissione sul mercato. Di conseguenza, solo un numero limitato di unità della moneta sarà in circolazione e questo renderà il loro valore e potere di acquisto stabile nel tempo.

Per quanto riguarda Bitcoin, non è previsto che il numero di BTC superi i 21 milioni di circolazione. Limitare il numero di Bitcoin in circolazione gli fa ottenere la “scarsità” che con il tempo si trasforma in valore. Mentre la valuta FIAT è progettata per perdere valore e potere di acquisto nel tempo. L’inflazione dell’ Euro si attesta circa al 2%.

Questo processo di svalutazione è inserito all’interno di uno statuto della BCE (la Banca Centrale Europea). L’inflazione del 2% è mantenuta tale aumentando il quantitativo di moneta sul mercato. Di conseguenza più Euro ci sarà in circolazione, minore sarà il suo potere di acquisto.

Come sono progettate le criptovalute

Vi sono criptovalute che aumentano di valore nel tempo perchè non vengono messe sul mercato nuove quantità di moneta oppure altre valute digitali con una inflazione molto controllata ed una immissione di criptovaluta regolata al fine di non far perdere il potere di acquisto.

Un esempio di inflazione controllata è Ethereum, la seconda criptovaluta per capitalizzazione di mercato dopo Bitcoin. L’immissione di ethereum è stabilita a 18 milioni all’anno ovvero circa il 25% dell’immissione iniziale. Le criptovalute ed i token so

Cosa sono i Token

Possiamo dire che i token siano degli oggetti con un determinato valore solo all’interno di un contesto ben preciso. Un esempio di un possibile token nella vita reale? Le fiches di un casinò. Le fiches hanno un gran valore ma solamente se utilizzate all’interno del loro contesto ovvero un casinò.

I token sono sono delle valute digitali che hanno un utilizzo all’interno della Blockchain ed il loro valore aumenta o diminuisce in base alla loro integrazione nel progetto di appartenenza e alla loro funzione.

Le diverse categorie di Token

  • Piattaforma
  • Sicurezza 
  • Utilità
  • Governance
  • Equity

Token di Piattaforma

Questi Token utilizzano la Blockchain per fornire applicazioni decentralizzate o Dapps. I Token Platform hanno diversi casi di uso, dal servizio di piattaforme da gaming e da collezione digitali come gli NFT.

Token di Sicurezza 

Il token di sicurezza è nato come conseguenza dell’aumento delle preoccupazioni normative ed è un tipo di asset legato a titoli finanziari  Le autorità di regolamentazione, come la SEC Securities and Exchange Commission – degli Stati Uniti, hanno diversificato le criptovalute dai token.

I token di sicurezza  offrono degli strumenti finanziari rappresentativi di asset come azioni, obbligazioni, diritti, obblighi e loro derivati, ovvero di asset class alternativi (crypto assets).

Token di Utilità

I toke di utilità  sono la forma più comune di token. Le aziende fintech hanno utilizzato questi token per raccogliere milioni di finanziamenti in particolare dal boom delle ICO nel 2017.

Un token di utilità rappresenta l’accesso a servizi o prodotti finanziari di un’azienda. Un Utility Token non rappresenta alcun prodotto e sono progettati per non essere un investimento finanziario. Il loro valore aumenta in base all’aumentare della piattaforma cui fanno riferimento.

Token di Governance

In base al quantitativo dei token governance detenuto nel portafoglio dell’utente/investitore, quest’ultimo avrà diritto di voto sulle decisioni degli sviluppatori.

Con i token di governance i possessori (holder) possono fare la loro parte nelle decisioni riguardanti il ​​progetto stesso. Queste decisioni possono ad esempio essere l’aggiunta di una funzionalità al progetto, la scelta di cambiare chain o protocollo.

Toke Equity

Un Equity Token è un Token di Sicurezza che rappresenta il possesso di una qualsiasi attività, azioni di una società, futures o proprietà tokenizzata.

Cosa lega il Token e le criptovalute?

Le criptovalute ed i token esistono grazie alla coesione con la blockchain. La blockchain è diventata famosa e conosciuta all’intero mondo digitale e non solo grazie ai token ed alle criptovalute. Una tacita collaborazione che ha dato il via ad una rivoluzione tecnologica senza eguali.

Video tutorial con spiegazione semplice della Blockchain

La Blockchain, detta molto semplicemente, è un database pubblico e distribuito. Un registro dove vengono annotate tutte le transazioni di una criptovaluta come ad esempio Bitcoin.

Queste transazioni non vengono memorizzate su di un computer solo, ma su tantissimi computer distribuiti in tutto il mondo. La connessione tra questi computer avviene attraverso un’applicazione che permette di interfacciarsi con la “catena”, fatta di blocchi di dati che memorizzano transazioni (TX).

Leggi anche: cos’è e come funziona la Blockchain

Queste transazioni prima di essere eseguite devono superare un processo di validazione ben preciso. I più comuni processi di validazione sono la Proof of Work  e la Proof of Stake. Esistono altri modelli di validazione delle transazioni meno note ma altrettanto funzionali. Ci occuperemo di spiegarvi i processi di validazione nel corso della prossima video-guida.

Info su Maurizio Perrone

Maurizio Perrone in attività dal 2014 nel panorama Blockchain. Autore del popolare canale Youtube "Bitcoin & Crypto Strategy con Maury", è il special videomaker di Criptovaluta.it - a disposizione di tutti coloro che vogliono entrare nel "Crypto World".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *