Home / Free Bitcoin: guida completa

Free Bitcoin: guida completa

Free bitcoin che cosa sono? Chi cerca free bitcoin molto probabilmente sta cercando di ottenere dei bitcoin gratis, questo è il significato di “free” parola inglese che sta a significare “libero” e quindi anche gratis. Se però sei davvero in cerca di bitcoin gratis purtroppo dobbiamo darti una brutta notizia: i “free bitcoin” non esistono quasi più. Un tempo era possibile ottenere bitcoin gratis perché si poteva minarli, ovvero non raccoglierli da una miniera, ma crearli offrendo la potenza di calcolo del proprio pc, ad oggi questa procedura è diventata sempre più difficile perché i bitcoin si sono evoluti e sono diventati una valuta accettata e la più importante tra quelle virtuali.

Vuoi però scoprire una valida alternativa su come ottenere bitcoin gratis ed anzi guadagnarci sopra? Bene allora non devi fare altro che continuare a leggere questa breve guida dove trasformeremo i free bitcoin in qualcosa di nuovo, ovvero un metodo per guadagnare. Come? Semplice, ti basta smettere di pensare di voler acquistare o ottenere bitcoin realmente e scegliere la strada maestra per fare profitti sulle criptovalute, ovvero il trading online con i migliori broker forex in circolazione in questo momento. Ma prima bisogna fare le dovute presentazioni e chiarire cosa sono e come funzionano i bitcoin prima di chiarire anche come sia possibile guadagnarci.

Cosa sono i Bitcoin

Il Bitcoin è una valuta virtuale che si basa su transazioni che sfruttano la crittografia, messaggi offuscati che possono essere resi leggibili solo utilizzando una chiave.

Il tutto avviene senza l’utilizzo di un ente centrale che ne stabilisca il valore. È senza dubbio la valuta virtuale più conosciuta al mondo, si prevede che avrà sempre maggiore diffusione ed un futuro roseo, infatti sta riscuotendo un successo sempre più grande. Lo dimostra la crescita esponenziale che sta conoscendo la valuta anche dopo molti periodi di flessione che però non sono mai stati decisivi per le sorti della moneta.

bitcoin free
Il Bitcoin ha rivoluzionato il mondo economico, diventando a tutti gli effetti la prima criptovaluta mai esistita.

 

Bitcoin ha suscitato la curiosità di tutti quelli che sono entrati a contatto prima con questa parola e poi con questa realtà.

Quindi sono arrivate le classiche domande come: cosa sono? Come funzionano? E soprattutto come possono i bitcoin aiutare a guadagnare molti soldi?

Queste sono le domande più diffuse che riguardano la valuta virtuale.

I Bitcoin sono una valuta elettronica fra le più famose al mondo che non viene immessa sul mercato per volere di un istituto centrale, ma viene utilizzato un database distribuito tra i nodi della rete che traccia le transazioni, processo noto come blockchain.

I Bitcoin utilizzano la crittografia per gestire gli aspetti funzionali quali, ad esempio, la creazione di nuova valuta. Questa nuova moneta non ha padrone ed è una valuta virtuale, ma possono essere utilizzati come una moneta qualunque per effettuare i pagamenti. Il loro valore è stabilito sulla base di complessi calcoli e il loro mercato è abbastanza ristretto, oltre al fatto che la crescita di questa moneta è controllabile e stabilita a priori, aspetto questo che la rende immune dalle fluttuazioni legate alle politiche monetarie e che permette di stabilire un certo livello di inflazione.

Free bitcoin? Un po’ di storia

Una volta tolto ogni dubbio su cosa sono i Bitcoin, è giusto sapere che questa valuta virtuale è stata creata nel 2009 da Satoshi Nakamoto, un informatico di cui in realtà non si conosce la vera identità, si tratta infatti di uno pseudonimo utilizzato da una persona che si è tenuta nell’anonimato fino ad oggi. La nascita dei Bitcoin è corrisponde alla concretizzazione del concetto di criptovaluta che è una valuta digitale, decentralizzata e paritaria implementata sulla crittografia per generare moneta e validare le transazioni.

La volontà era quella di creare una valuta indipendente da ogni autorità e che permettesse, dunque, di effettuare pagamenti elettronici su scala globale in modo veloce e anonimo. Questo tipo di valuta, dunque, esiste solo virtualmente e non ha una corrispondenza fisica. Questo aspetto ha creato diversi problemi in termini di fiducia tanto che in alcuni paesi la valuta è stata vietata, ma nella maggior parte dei casi è stata accettata e si è diffusa.

La sicurezza nel sistema

La modalità di scambio dei Bitcoin non contempla l’assenza di un’autorità di controllo e i trasferimenti vengono definiti come un cambio di proprietà della valuta. Questa peculiarità impedisce di annullare una transazione e riappropriarsi dei Bitcoin trasferiti, anche perché la transazione viene trasmessa ai nodi più vicini della rete e poi il pagamento viene propagato attraverso la rete.

I nodi onesti rifiutano le transazioni che possono essere fraudolente a garanzia della sicurezza degli scambi effettuati che è molto alta proprio in virtù di questi particolari. La caratteristica essenziale dei Bitcoin, poi, è che nessuno può controllarne il valore, proprio grazie al metodo di creazione della valuta che è decentrato. La quantità di valuta in circolazione è definita a priori e tutti ne sono a conoscenza; in questo modo l’inflazione, che è prevedibile, può essere utilizzata da un ente centrale per ridistribuire la ricchezza tra gli utenti. La quantità totale di Bitcoin tende a ventuno milioni ed è stabilita a priori.

È possibile ottenere Free Bitcoin?

Per utilizzare i Bitcoin bisogna scaricare sui dispositivi informatici a disposizione il portafoglio Bitcoin, che genera automaticamente un indirizzo Bitcoin. Il portafoglio Bitcoin è diverso dall’indirizzo Bitcoin. Il primo è un portafoglio unico a cui si possono associare i vari indirizzi che si generano secondo regole precise di comportamento.

L’attività di reperimento dei Bitcoin si chiama Mining e può essere svolta tramite l’acquisto dei Bitcoin da altre persone o con l’adesione ad una sorta di consorzio. Attraverso il cedimento delle risorse del pc si possono effettuare calcoli molto complessi che porteranno a risolvere crittografie, la cui soluzione mette a disposizione un certo numero di Bitcoin da dividere fra coloro che hanno messo in comune le risorse in base al contributo iniziale.

Questo è il sistema descritto in precedenza, che però è ormai diventato difficile da sfruttare perché richiede un supercomputer per essere svolto. Per riuscire nell’intento di guadagnare free bitcoin, bisogna stare a determinate regole e, soprattutto, munirsi di tanta pazienza.

Bitcoin: mining

mining bitcoin
Con il termine mining si indica una delle operazioni fondamentali per la sopravvivenza della rete Bitcoin.

Con il termine mining si descrive l’operazione di prestito di potenza di calcolo da parte degli utenti, nei confronti della rete Bitcoin. Questi miner (vengono cosi chiamati coloro che prestano potenza) verranno remunerati con nuovi bitcoin. Questa funzione è quindi utilizzata per un duplice motivo:

  1. Permette alla rete di avere abbastanza energia e potenza per poter effettuare le operazioni di base. L’insieme dei computer di tutti i miner, sommati, riescono a prestare un quantitativo di potenza esorbitante.
  2. Immissione nel sistema di nuova moneta. I bitcoin offerti ai miner sono nuovi, nel senso che vengono generati ad hoc per gli utenti prestatori di potenza di calcolo.

Chiunque può diventare un minatore di Bitcoin utilizzando un software con hardware dedicato. Il software riceve le transazioni da validare sulla rete peer-to-peer ed esegue una serie di attività al fine di elaborare e confermare queste transazioni.

I minatori di Bitcoin svolgono questa attività poiché possono guadagnare le commissioni pagate dagli utenti per ottenere una elaborazione più veloce delle proprie transazioni o anche guadagnare bitcoin appena coniati tramite un algoritmo già noto.

Per ottenere la conferma delle nuove transazioni, occorre una prova di lavoro basata sulla matematica. Tali prove sono molto difficili da generare, perché non vi è alcun modo se non quello di provare miliardi di calcoli al secondo. Questi calcoli vengono effettuati grazie alla potenza di calcolo prestata dai miner alla rete Bitcoin.

Quante più persone iniziano il processo di mining, tanto più aumenta in modo automatico la difficoltà di trovare blocchi validi da parte della rete, per assicurare che il tempo medio per trovare il blocco resti uguale a 10 minuti. Di conseguenza, l’estrazione è molto competitiva, e al giorno d’oggi è necessaria una potenza di calcolo enorme per poter ottenere un profitto ragionevole.

Per la guida d’approfondimento, clicca su >>> Bitcoin mining

Gruppi di minatori

Per ovviare all’alta competizione del processo di mining, sono state creati dei gruppi di minatori. Questi gruppi, lavorando come una sola entità e quindi possedendo una potenza di calcolo maggiore, hanno maggiori probabilità di trovare un nuovo blocco da accettare. Questi gruppi vengono chiamati “Pool” e chiunque potrà accedervi.

Se si è pratici della lingua inglese, all’interno del sito bitcoinmining.com si potranno trovare numerose informazioni a riguardo.

Faucet Bitcoin

faucet bitcoin
I faucet permettono di ottenere gratuitamente delle minime quantità di bitcoin.

Esiste un ultimo metodo per ottenere bitcoin gratuiti. In rete è possibile trovare numerosi siti internet che, in cambio di una visita al loro sito, inviano ad intervalli regolari bitcoin al proprio wallet. Questi siti vengono chiamati “faucet”, rubinetti di bitcoin. Chiamati cosi proprio perchè erogano una minima quantità di bitcoin ogni tot tempo.

I siti che offrono questo servizio ottengono profitto dalle numerose pubblicità che vengono mostrate durante il processo di ottenimento dei Bitcoin. A rigor del vero, gli utenti non riceveranno mai bitcoin, ma Satoshi, ovvero frazioni di bitcoin (0.00000001 BTC).

Per utilizzare questo metodo è necessario munirsi di tanta pazienza, in quanto i guadagni sono davvero irrisori. È anche vero che, pur essendo bassi, sono pur sempre guadagni!

Fare soldi con i Bitcoin

Alla luce di queste informazioni resta solo da capire come guadagnare in Bitcoin. Il mining era una possibilità per guadagnare free anche se si tratta ormai di un’operazione troppo complessa, che non garantisce sempre risultati eccellenti. Per fare mining di Bitcoin è necessario possedere competenze e software fuori dal comune tutti. Esiste però un’alternativa, più facile e disponibile per tutti che risponde al nome di trading di Bitcoin.

Si tratta praticamente di una semplice operazione di compravendita di Bitcoin, come se ci si ritrovasse in un mercato. Per riuscire in questa impresa c’è bisogno di utilizzare una piattaforma di trading. Esistono piattaforme di trading autorizzate e regolarmente, con registrazione Consob, che hanno creato strumenti finanziari che hanno come sottostante il Bitcoin. Fare trading di Bitcoin, quindi, significa sfruttare le oscillazioni del prezzo del Bitcoin per ottenere il massimo guadagno possibile con il minimo rischio, anche se alcune specifiche vanno fatte.

Trading di Bitcoin

Fare trading di bitcoin significa utilizzare una piattaforma di investimento che mostri il grafico di prezzo dell’andamento del bene sul mercato. L’operatore finanziario utilizza il suo capitale in base alle proprie previsioni su come si comporterà il prezzo dell’asset bitcoin. Se egli riesce a comprare quando il prezzo sale e vendere quando il prezzo scende, bene i risultati possono essere davvero considerevoli. Quando però questa operazione non riesce, ovvero non si riesce a fare la previsione corretta dell’andamento del prezzo sul mercato si rischia di perdere parte della somma investita.

Ciò significa che bisogna porre grande attenzione a questo tipo di attività e non bisogna provare a fare trading senza le giuste competenze e preparazione. Per fortuna non ci vuole molto tempo per capire come funziona la piattaforma di trading e come fare investimenti in sicurezza, ma la chiave per giungere a guadagni elevati sarà semplicemente la capacità di conoscere i bitcoin ed il loro comportamento sul mercato.

CFD: contratti per differenza

I CFD sono strumenti offerti dai principali broker. Questi seguono l’andamento di un asset (ad esempio la quotazione del Bitcoin rispetto all’Euro) in tempo reale e permettono di negoziarlo. Quindi l’utente non acquisterà direttamente Bitcoin, ma negozierà il CFD BTC/EUR, ad esempio. I vantaggi derivanti dall’utilizzo dei contratti per differenza sono numerosi:

  • Possibilità di negoziare anche allo scoperto. Si potrà quindi ottenere profitto anche in caso di mercato al ribasso;
  • I broker più famosi ed utilizzati permettono di iniziare a fare trading con un investimento molto basso;
  • Utilizzo degli strumenti per la salvaguardia del capitale (Stop Loss e Take Profit);
  • Attraverso la leva finanziaria, si potrà avere un maggior potere d’acquisto;

Conclusioni

Il sistema Bitcoin ha rivoluzionato il mondo dei pagamenti in tutto il mondo. In pochi anni ha visto il suo valore raggiungere picchi inaspettati e tagliare importanti traguardi. Attualmente è diventato pià difficoltoso ottenere free bitcoin, a causa dell’alta competizione che si è venuta a creare in ambito mining.

È comunque ancora possibile riuscire a “conquistare” porzioni di bitcoin in maniera gratuita, basta armarsi di buona pazienza. I metodi appena descritti sono gli unici per riuscire ad ottenere bitcoin gratuiti.

Se si ha invece intenzione di investire e speculare sull’andamento della quotazione del Bitcoin, si consiglia di appoggiarsi ai broker regolamentati e che offrono la possibilità di utilizzare i CFD.

Se nutri ancora dubbi sull’argomento lascia un commento quì sotto o scrivici a [email protected] , il team di Criptovaluta.it è sempre a tua disposizione e in modo totalmente gratuito !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *